Serie A, Tudor parte col piede giusto: Udinese batte Genoa 2-0

    L’Udinese ottiene tre punti fondamentali in ottica salvezza, battendo alla Dacia Arena il Genoa di Prandelli: l’avventura di Tudor parte bene

    54

    L’Udinese fa suo il secondo anticipo della 29esima giornata di Serie A, battendo per 2-0 il Genoa con le reti di Okaka e Mandragora. Tre punti vitali per i friulani in ottica salvezza, con l’esordio di Igor Tudor subito positivo. Il Genoa invece si ferma dopo la vittoria contro la Juventus.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il secondo anticipo della 29esima giornata di Serie A si gioca alla Dacia Arena fra l’Udinese di Igor Tudor e il Genoa di Cesare Prandelli. L’Udinese si presenta a questo match col disperato bisogno di fare punti. I friulani sono reduci dalla doppia sconfitta contro Juventus e Napoli, che di fatto è costata l’esonero a Davide Nicola. Il Genoa arriva alla Dacia Arena con grande entusiasmo, anche se sono passati quindici giorni dall’impresa contro la Juventus e dal 2-0 firmato da Sturaro e Pandev. Tre punti che hanno praticamente messo in salvo i rossoblu

    Sul fronte formazioni ufficiali, Igor Tudor cambia tutto e disegna la sua squadra col 4-3-1-2. In porta c’è Musso, difesa a quattro con Larsen, De Maio, Ekong e Zeegelar. A centrocampo linea a tre con Fofana, Sandro e Mandragora, mentre De Paul alle spalle di Pussetto e Okaka. Dunque solo panchina per Lasagna. Dall’altra parte Cesare Prandelli punta sul modulo 4-5-1. In porta c’è Radu, la difesa a quattro è composta da Pereira, Romero, Zukanovic e Criscito. A metà campo ci sono Radovanovic regista con Rolon e Lerager mezz’ali, mentre Lazovic e Sturaro sulle fasce. In avanti l’unica punta è Kouamé.

    Primo tempo, Udinese sull’1-0

    Il primo tempo inizia subito alla grande per l’Udinese, visto che al 4’ è già 1-0: contropiede fantastico dei friulani con Pussetto che vola via sulla destra, passaggio in mezzo per Okaka che tocca per De Paul. L’argentino sul centro sinistra vede l’inserimento di Fofana e lo mette in porta, quest’ultimo invece di tirare porge al centro ancora per Okaka che batte facilmente Radu. Il Genoa comunque reagisce bene, anche se il sinistro di Koaumé al 13’ è troppo molle. Ben più impegnativo per Musso l’intervento al 17’, quando è costretto ad alzare in corner la sventola da fuori di Radovanovic.

    Il pubblico della Dacia Arena, nonostante il vantaggio, va spesso in apprensione sui disimpegni dei suoi, rumoreggiando ad ogni errore. Attorno alla mezz’ora però l’Udinese torna a giocare all’attacco, rendendosi pericolosa al 32’ con un colpo di testa di Pussetto, servito dal lancio di De Paul. Il match è molto fisico e l’arbitro Pairetto è costretto ad estrarre più volte il cartellino giallo, pesanti quelli sventolati a Stryger-Larsen e Sandro, diffidati. Il primo tempo tempo finisce 1-0 per l’Udinese.

    Secondo tempo, raddoppia Mandragora

    Dove vedere in TV e diretta streaming Genoa-Udinese | domenica 28 ottobre 2018

    Il secondo tempo si apre con un doppio cambio nel Genoa. Dentro Bessa per Lazovic e Pandev per Rolon, con Prandelli che passa al modulo 4-3-1-2. Il Genoa attacca, ma è l’Udinese a sprecare il raddoppio con De Paul al minuto 58: Pussetto va via facile a Criscito, sempre in difficoltà quando puntato dall’argentino, e arriva sul fondo mettendo il pallone all’indietro per De Paul, il numero 10 però calcia alto da ottima posizione. Il 2-0 è però solo rimandato, col raddoppio friulano che arriva al 62’: Pussetto va via sulla corsia destra e mette il pallone ai venticinque metri per Mandragora, controllo e sinistro a mandare la sfera lì dove Radu non può arrivarci.

    A quel punto Tudor opera il primo cambio, inserendo Behrami per l’ammonito Sandro. Il Genoa ci prova ma senza troppa convinzione, così al 71’ Prandelli si gioca il tutto per tutto mandando in campo Lapadula per Sturaro. Ma col passare dei minuti la pressione ospita diventa sempre meno pericolosa, con l’Udinese che si difende bene. Tudor manda in campo anche Lasagna per Okaka nel finale, per sfruttare le ripartenze. E proprio il neo entrato all’81’ spreca il tris, sparando addosso a Radu tutto solo davanti al portiere ospite. Al 90′ c’è lavoro anche per Musso, che salva prima su Lapadula e poi su Kouamé. Ma finisce così, 2-0 per l’Udinese.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A