Il Napoli di Carlo Ancelotti lascia il primo ‘graffio’ positivo in questo precampionato, battendo il Liverpool campione d’Europa in quel di Edimburgo. La formazione partenopea si è infatti imposta per 3-0 contro i Reds in Scozia, andando a segno due volte nel primo tempo con Insigne e Milik. Nella ripresa poi è arrivato subito il tris col neoentrato Younes, prima che i ritmi inevitabilmente calassero. Adesso il prossimo appuntamento amichevole per Mertens e soci è in calendario per domenica 4 agosto al Velodrome per sfidare il Marsiglia.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Carlo Ancelotti schiera i suoi col 4-2-3-1 dove agiscono Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas e Mario Rui davanti a Meret. La prima novità riguarda Callejon in mezzo al campo con Zielinski, mentre davanti assieme a Insigne, Mertens e Milik c’è a sorpresa Verdi. Dall’altra parte un Liverpool con diverse assenze, ma con squadra sempre assolutamente competitiva. Jurgen Klopp parte col classico 4-3-3 dove troviamo Mignolet in porta, Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk e Robertson in difesa. A metà campo Fabinho, Henderson e Milner, con Wijnaldum e Oxlade-Chamberlain a supportare Origi.

Primo tempo, a segno Insigne e Milik

All’interno di un Murrayfield Stadium sold-out con circa 67mila spettatori presenti, la sfida parte su ritmi alti e con Origi che al 4′ non riesce a girare a rete un cross dalla sinistra di Robertson. La risposta del Napoli arriva al 10′ con un tiro a giro di Verdi che impegna Mignolet, poi al 17′ azzurri in vantaggio: cambio gioco di Mertens a memoria per Insigne sulla sinistra, il fantasista supera un avversario e conclude a giro dal limite battendo Mignolet.

Il Napoli insiste attaccano spesso e volentieri anche con i terzini, Di Lorenzo e Mario Rui. E al 28′ arriva anche il 2-0 Napoli: questa volta l’azione parte da sinistra, cross di Insigne per Milik che colpisce al volo di sinistro e batte Mignolet per il raddoppio azzurro. Il Liverpool, nel finale di tempo, prova a rimettersi in partita ma al 44′ la rete di Wijnaldum viene annullata per off-side.

Secondo tempo, subito Younes

Nell’intervallo Ancelotti effetta alcuni cambi, con Manolas, Mario Rui e Mertens a lasciare il posto a Chiriches, Ghoulam e Younes. Ma la sinfonia partenopea non cambia, dato che proprio Younes al 52′ fa tris: apertura a sinistra per Insigne, che rientra sul destro e calcia a giro. Mignolet respinge addosso ad un difensore, il rimpallo favorisce Younes, che da due passi mette dentro. Un Napoli non contento e vicino al poker al 57′, quando Mignolet dice no a Milik.

I ritmi si abbassano entrando negli ultimi venticinque minuti di partita, con Klopp e Ancelotti che effettuano molte sostituzioni. Tra gli azzurri arriva il momento anche di Luperto, Hysaj, Gaetano e poi Tutino. Il Liverpool prova quanto meno a trovare la rete della bandiera, sfiorandola all’80’ quando Hysaj rischia l’autorete costringendo Meret ad un grandissimo intervento per evitare il peggio. Ma finisce 3-0 per il Napoli, un ottima partita in attesa di buone notizie anche dal fronte calciomercato.

LE ULTIME NOTIZIE SUL NAPOLI