Serie A, Defrel fa ‘piangere’ il Milan: la Sampdoria mette ko i rossoneri

    Il quarto anticipo della 29a giornata di Serie A va alla Sampdoria: decide il gol-lampo di Defrel, Milan al tappeto per la seconda gara consecutiva

    395

    La Sampdoria mette ko il Milan e continua a lottare per un piazzamento nella prossima Europa League. Al contrario i rossoneri incassano la seconda sconfitta consecutiva, restando al quarto posto e adesso in attesa degli altri risultati. Decide il gol-lampo di Grégoire Defrel sul clamoroso errore di Donnarumma.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Uno dei big match della 29esima giornata di Serie A si gioca allo stadio Luigi Ferraris di Genova tra Sampdoria e Milan. La Sampdoria si gioca tanto nella corsa all’Europa League, con i blucerchiati che hanno bisogno di vincere per rilanciarsi. L’entusiasmo non manca in casa blucerchiata, anche per le note vicende societarie. Dal canto suo il Milan ha bisogno di fare punti per consolidare il quarto posto in classifica, dopo aver perso il derby contro l’Inter. A Genova non sarà facile e servirà la miglior versione dei rossoneri per tornare a casa con la vittoria.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Marco Giampaolo manda in campo i suoi col modulo 4-3-1-2. In porta c’è sempre Audero, davanti a lui Sala, Andersen, Colley e Murru. In mezzo al campo, vista l’emergenza, Viera regista con Praet e Linetty a supporto, mentre in avanti Ramirez trequartista alle spalle di Quagliarella e Defrel. Dall’altra parte Gennaro Gattuso schiera i rossoneri col solito 4-3-3. Difesa a quattro davanti a Donnarumma con Calabria, Musacchio, Romagnoli e Ricardo Rodriguez. A centrocampo Biglia regista con Bakayoko e Calhanoglu mezz’ali, mentre in avanti spazio per Piatek centravanti con Suso a destra e Castillejo a sinistra.

    Primo tempo, errore Donnaruma segna Defrel            

    Il primo tempo inizia col botto perché la Sampdoria dopo nemmeno un minuto è già in vantaggio: retropassaggio di Romagnoli a Donnarumma, il portiere sbaglia il disimpegno e serve di fatto Defrel che mette dentro a porta vuota. Clamoroso errore del portiere rossonero e blucerchiati avanti. Il francese ci riprova al 5’ con un sinistro che Donnarumma blocca. Il Milan prova a reagire, ma al 17’ altra occasione Samp: Ramirez cambia gioco a sinistra per Linetty, taglio centrale per Quagliarella che colpisce a rete col mancino ma Donnarumma questa volta è attento e devia in corner.

    La reazione del Milan al 25’ porta quasi al pari: cross al centro di Rodriguez, dopo un paio di rimpalli la palla finisce a destra per Suso. Solita giocata dello spagnolo e sinistro sul palo lontano che Audero è bravissimo a deviare in corner. Poco dopo però i rossoneri rischiano ancora: Linetty ruba palla a innesca Quagliarella sul centro sinistro, il capitano blucerchiato prova un destro a giro sul secondo palo con mira di poco larga. Il match resta su ritmi altissimi, cosa che porta anche a tanti errori in mezzo al campo. Nel finale di tempo, minuto 46, il Milan sfiora ancora il pari: cross dalla destra di Suso, Musacchio controlla col petto e poi gira a rete ma Colley è decisivo deviando in corner.

    Secondo tempo, finisce 1-0 Samp

    Il secondo tempo si apre con un cambio nel Milan e Conti inserito al posto da Ricardo Rodriguez, facendo scalare Calabria a sinistra. Il Milan prova a forzare i tempi, ma l’occasione migliore capita alla Sampdoria al 57’: dopo una respinta della difesa del Milan su azione d’angolo per i blucerchiati, Murru cross al centro dalla sinistra, Defrel è ben appostato ma il suo destro al volo termina alto sulla traversa. La replica del Milan arriva al 59’: sinistro di Suso dal limite, deviazione di Colley che spiazza Audero ma palla che termina di pochissimo a lato. Al 64’ Gattuso si gioca il secondo cambio, inserendo Cutrone per Suso e passando al modulo 4-2-4. Giampaolo risponde al 66’ con Saponara per Ramirez, non cambiando nulla a livello tattico. Il tecnico rossonero non è contento e al 71’ c’è spazio anche per Paquetà al posto di Biglia.

    Ma è ancora la Sampdoria a sfiorare il 2-0 al 73’: pallone lavorato da Quagliarella, destro deviato da Conti e palla che si stampa sulla traversa con Donnarumma battuto. Il secondo cambio in casa blucerchiata arriva al 78’ con Jankto al posto dello sfinito Vieira, con Praet a scalare nel ruolo di regista. Il Milan si sbilancia e all’80’ Defrel manca il colpo del ko davanti a Donnarumma, concludendo troppo centralmente col destro. Il Milan si rifà vivo all’85’, ma Audero riesce a bloccare la deviazione di Cutrone sul cross dalla destra di Conti. Nella Sampdoria arriva all’86’ il momento di Gabbiadini, che entra al posto di un applauditissimo Quagliarella.

    Finale incandescente

    Al 90’ episodio importante: Bakayoko fa filtrare il pallone per Piatek, che cade a terra in area dopo un contrasto con un avversario. Dopo quasi due minuti Orsato va al VAR, ma poi conferma la decisione di non assegnare il penalty. La Sampdoria sfiora il 2-0 con Saponara che trova la grande opposizione di Donnarumma, poi il Milan si tuffa in avanti. Ma non c’è più tempo, al 97’ il Ferraris può far esplodere la propria gioia. Sampdoria batte Milan 1-0.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A