Serie A, il Napoli travolge la Roma: vincono Spal e Bologna in coda, pari tra Fiorentina e Torino

    La Roma viene travolta all’Olimpico dal Napoli ed è ormai in piena crisi: in coda successo Spal in casa del Frosinone, finisce pari a Firenze

    106

    Il Napoli vince per 4-1 all’Olimpico contro la Roma, passeggiando letteralmente contro i giallorossi nella 29esima giornata di Serie A. La formazione di Ranieri è definitivamente in crisi. Sugli altri campi la Spal vince 1-0 a Frosinone, mentre Fiorentina e Torino chiudono sull’1-1.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il big match più atteso della 29esima giornata di Serie A si gioca allo stadio Olimpico, con la Roma di Claudio Ranieri che affronta il Napoli di Carlo Ancelotti. La Roma vuole tornare a vincere per ridarsi slancio nella corsa al quarto posto. La sconfitta con la Spal ha lasciato diverse polemiche, con un ambiente giallorosso sempre in fibrillazione. Dal canto suo il Napoli non ha grandissimi obiettivi da qui alla fine del campionato, se non quello di portare a casa un secondo posto che è già saldamente nelle mani degli azzurri. Ma la guardia non può essere abbassata, anche in vista dell’Europa League.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Claudio Ranieri punta sul modulo 4-2-3-1. In porta tocca a Olsen, davanti a lui la difesa a quattro è composta da Santon, Manolas, Fazio e Kolarov. In mezzo al campo ci sono De Rossi e Nzonzi, con Schick, Cristante e Perotti a supportare Dzeko in avanti. Dall’altra parte Carlo Ancelotti riparte dal 4-4-2. In porta torna Meret dal 1′, con Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Mario Rui in difesa. A metà campo spazio per Callejon, Allan, Zielinski e Verdi, mentre in avanti ci sono Mertens e Milik.

    Primo tempo, Perotti risponde a Milik

    Il match inizia subito col Napoli in vantaggio al 2’: azione rapida degli azzuri, Verdi verticalizza per Milik, controllo spettacolare col tacco e poi sinistro sotto la traversa con Olsen incolpevole. Roma subito freddata. E i giallorossi soffrono terribilmente quanto accaduto, squadra spenta e compassata. Ci prova Nzonzi di testa ma senza fortuna. Il Napoli controlla agevolmente il gioco per lunghi tratti di partita, pur senza affondare. Un atteggiamento che gli azzurri pagheranno a caro prezzo. L’Olimpico è pieno di tensione e ben presto arrivano fischi per gli errori di De Rossi e compagni.

    Al 31’ la Roma si salva, visto che il Napoli si divora il raddoppio: scatto sul filo del fuorigioco di Mertens sulla destra, il belga guarda e serve al centro il solissimo Verdi, destro di prima intenzione ma troppo centrale colpendo di fatto Olsen. Poco dopo annullato un gol a Milik per fuorigioco, il VAR conferma e giallorossi ancora graziati. Che il primo tempo finisca solo 1-0 per il Napoli sarebbe già un affare, ma la Roma al 47’ trova l’episodio giusto per riportare tutto i parità. Traversone molto alto di Dzeko dalla sinistra, sponda di Nzonzi con Schick che anticipa Meret e viene atterrato. Rigore solare che Perotti trasforma con un piatto destro spiazzando il portiere azzurro. All’intervallo dunque è 1-1.

    Secondo tempo, il Napoli dilaga

    Il secondo tempo si apre però con una Roma ancora svagata e il Napoli ora non perdona. Al 49’ gli azzurri tornano in vantaggio: destro da fuori di Mertens alzato da Manolas, il pallone finisce a destra per Callejon che rimette al centro, Olsen ‘buca’ la presa e Mertens a porta vuota mette dentro. Roma in confusione e il Napoli al 55’ fa tris: contropiede innescato da Fabian Ruiz a sinistra, pallone al centro per Verdi che controlla, nel deserto della difesa giallorossa, e sinistro comodo a battere Olsen. Roma al tappeto, con Ranieri che al 63’ manda in campo Zaniolo (debilitato dall’influenza) al posto di Schick.

    Ancelotti sostituisce gli acciaccati Mertens con Ounas e Hysaj con Malcuit. La Roma comunque ha un’impennata di orgoglio e al 73’ sfiora la rete che la rimetterebbe in partita: destro di Cristante dal limite, Meret respinge e Nzonzi da pochi metri colpisce una clamorosa traversa di testa. Ma il match si chiude definitivamente all’81’ col 4-1 del Napoli: la Roma sbaglia l’uscita sugli sviluppi di un corner, Fabian ripropone in area per Younes. Il suo primo tentativo è respinto da Olsen, ma la palla gli torna sui piedi e non sbaglia più. Finisce così, all’Olimpico solo fischi per la Roma e applausi per il Napoli.

    Gli altri risultati

    Passando agli altri campi, partiamo da Fiorentina-Torino che hanno chiuso sull’1-1. La Fiorentina parte bene e al 7’ va in vantaggio: sul rilancio di Ansaldi, il colpo di testa di Vitor Hugo diventa un assist per Simeone che scarta anche Sirigu e mette dentro. Il pari del Torino arriva al 34’ con Baselli, bravissimo a segnare con un sinistro preciso sullo scarico arretrato di Iago Falque.

    Nell’altro match la Spal vince 1-0 allo Stirpe, battendo il Frosinone con una rete di Vicari al 13′ e ottenendo tre punti importantissimi in chiave salvezza. Così come quelli ottenuti dal Bologna di Mihajlovic sul Sassuolo nel 2-1 del Dall’Ara. Vantaggio a metà ripresa col rigore di Pulgar, pari di Boga al 92′ e colpo di testa decisivo e vincente di Destro al 96′.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A