Juventus-Fiorentina 2-1: è ancora Scudetto, bianconeri ufficialmente Campioni d’Italia

    La Juventus torna a vincere nella 33esima giornata di Serie A, battendo la Fiorentina in rimonta per 2-1: scudetto nuovamente in cassaforte

    175

    La ‘festa Scudetto’ della Juventus è ufficialmente partita, dopo la vittoria in rimonta per 2-1 contro la Fiorentina. I bianconeri tornano a sorridere dopo i due ko di fila contro Spal e Ajax, con la dolorosa eliminazione dalla Champions, mettendo in bacheca il titolo numero 35 di Campione d’Italia. Nel match contro i viola, dopo lo svantaggio firmato da Milenkovic al 6’, a decidere la rete di Alex Sandro al 37’ e l’autogol di Pezzella al 53’.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – La Juventus per laurearsi campione d’Italia con grande anticipo. La Fiorentina per preparare al meglio la semifinale di Coppa Italia giovedì contro l’Atalanta. La Juventus è ad un passo dalla vittoria del titolo. I bianconeri sono in testa alla classifica con 84 punti, con ben diciassette lunghezze di vantaggio sul Napoli secondo. La squadra di Massimiliano Allegri, però, deve mettere da parte l’amarezza per la brutta eliminazione subita in Champions League per mano dell’Ajax. Anche il momento della Fiorentina non è dei migliori. I viola, infatti, sono stati costretti al cambio di allenatore, con l’avvicendamento in panchina da Stefano Pioli a Vincenzo Montella. I toscani sono a metà classifica, al decimo posto con 40 punti.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Massimiliano Allegri deve fare i conti con tante assenze. Stagione finita per Mandzukic e Khedira, fuori anche Dybala e Chiellini. Tridente d’attacco formato da Bernardeschi, Cristiano Ronaldo e Cuadrado, con gli ultimi due che tornano titolari dal primo minuto in campionato. A centrocampo Emre Can, Pjanic e Matuidi. Dall’altra parte Montella si affida al 3-5-2 visto anche contro il Bologna. Tandem d’attacco formato da Simeone e Chiesa. In mezzo al campo ci sono Benassi, Veretout e Dabo, con Mirallas sulla fascia destra e Hancko a sinistra.

    Primo tempo, 1-1 allo Stadium

    Il match inizia con la Fiorentina in vantaggio al 6’: azione sulla destra con Milenkovic che serve Chiesa, cross basso in mezzo, la palla resta lì dopo un rimpallo e sempre il serbo scaraventa dentro a porta vuota. La Juventus sbanda paurosamente e attacca in maniera confusa, con la Fiorentina che all’11’ spreca con Mirallas un contropiede 3 vs 2. Al 20’ Simeone invece sbaglia l’ultimo passaggio con Simone, permettendo a Bonucci di non far arrivare il pallone a Chiesa tutto solo. I bianconeri sono lunghi e messi male in campo, ma la Fiorentina non sferra il colpo del ko, colpendo un clamoroso palo con Chiesa al 34’ con un destro dal limite.

    La Juventus si salva e al 37’ trova l’1-1: corner basso di Pjanic dalla destra, torsione sul primo palo di Alex Sandro e palla in rete per l’1-1. E’ solo un flas quello dei padroni di casa che al 42’ rischiano ancora: Chiesa si fa spazio al limite dell’area di rigore e con il mancino scocca un tiro potentissimo che si stampa sulla traversa interna della porta di Szczesny. Il primo tempo finisce 1-1, ma la Fiorentina non può che recrminare.

    Secondo tempo, decide l’autogol di Pezzella

    Il secondo tempo si apre al contrario con la Juventus che si porta sul 2-1 al 53’: azione sulla destra, Cancelo innesca Ronaldo che accelera e salta Hancko. Il portoghese arriva sul fondo e mette al centro, Pezzella devia maldestramente verso la propria porta e fa autogol. La Fiorentina attacca, ma l’inerzia del match è ormai cambiata e la Juventus sfiora il terzo gol, con Pjanic che al 64’ impegna Lafont in un grande intervento. Arrivano anche i primi cambi, con Allegri che manda in campo Bentancur per Pjanic mentre Montella ‘risparmia’ Chiesa per inserire Muriel.

    I ritmi si abbassano molto nella seconda parte della ripresa, con la Juventus che gestisce il match senza più grandi sofferenze. Al 74’ ci sono altri cambi, con Kean per Bernardeschi nei bianconeri e Gerson per Benassi nella Fiorentina. Nel finale Dabo sfiora il pari, ma senza fortuna. La Juventus fa festa, è Scudetto.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A