La Juventus torna a vincere: Empoli piegato di misura, decide ancora Kean

    La Juventus non brilla contro l'Empoli, ma porta a casa il terzo anticipo della 29esima giornata di Serie A grazie alla rete di Kean al 72'

    134

    La Juventus cancella il ko col Genoa e torna a vincere in campionato. L’1-0 all’Empoli nella 29esima giornata di Serie A è arrivato grazie alla rete di Moise Kean al 72′, entrato appena 180 secondi prima. Un match in cui i bianconeri non hanno particolarmente brillato, specie nel primo tempo, ma portato comunque a casa.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – La 29esima giornata di Serie A continua col terzo anticipo in calendario. A sfidarsi, in quel dell’Allianz Stadium di Torino, sono la Juventus di Massimiliano Allegri e l’Empoli di Aurelio Andreazzoli. La Juventus vuole cancellare subito il ko subito prima della sosta per le Nazionali contro il Genoa, per tenere alta la guardia e chiudere quanto prima in maniera aritmetica il discorso Scudetto. Dal canto suo l’Empoli non può permettersi pause, avendo un solo punto di vantaggio sul Bologna terz’ultimo. La vittoria contro il Frosinone è stata importantissima a questo proposito, con i toscani consci dell’assoluta difficoltà del match che li attende.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Massimiliano Allegri schiera i suoi col modulo 4-3-3. Davanti a Szczesny spazio per la difesa a quattro con Cancelo, Rugani, Chiellini e Alex Sandro. A centrocampo il trio è composto da Emre Can, Pjanic e Matuidi, mentre in avanti il tridente con Bernardeschi, Mandzukic e Dybala. Quest’ultimo va out nel riscaldamento, al suo posto dentro Bentancur e si passa al 4-3-2-1. Dall’altra parte Aurelio Andreazzoli manda in campo i suoi col modulo 3-5-2. In porta c’è Dragowski, la difesa a tre è formata da Veseli, Maietta e Dell’Orco. In mezzo al campo linea a cinque con Di Lorenzo, Traoré, Bennacer, Krunic e Pajac, mentre in avanti ci sono Caputo e Farias.

    Primo tempo, Juventus in difficoltà

    Il primo tempo inizia con una Juventus propositiva specialmente a destra con Cancelo. Ma dura poco, perché i bianconeri ben presto vanno in sofferenza contro un Empoli ben messo in campo e autoritario nella gestione del pallone. Al 9’ toscani pericolosi con Farias, che però si attarda troppo a concludere e viene chiuso da Rugani. Gli ospiti attaccano specie a sinistra, ma i traversoni di Pajac non vengono mai raccolti a dovere, con Farias e Caputo non incisivi. La chance importante arriva comunque al 23’: percussione centrale di Krunic palla al piede, poi il bosniaco però conclude di poco a lato da ottima posizione.

    Il pubblico dello Stadium non gradisce e fa arrivare anche qualche fischio, Allegri in panchina si sbraccia nel tentativo di dare la scossa a una squadra troppo rinunciataria. Al 31’ la prima occasione anche per la Juventus: cross in mezzo da Matuidi dalla sinistra, Mandzukic colpisce in tuffo alle spalle di Maietta e costringe Dragowski alla respinta. Poco dopo Krunic è nuovamente pericoloso con un destro dalla distanza, ma il primo tempo finisce a reti inviolate.

    Secondo tempo, sblocca Kean

    Il secondo tempo si apre senza cambi, ma con una Juventus subito pericolosa con una botta da fuori di Bernardeschi che Dragowski disinnesca in corner. Sempre l’ex Fiorentina sfiora il vantaggio al 53’, ma la sua conclusione, sul cross al centro di Alex Sandro, scheggia la traversa. Bianconeri comunque completamente diversi da quelli visti nella prima frazione. La Juventus continua a spingere e al 61’ Allegri manda in campo Spinazzola per Alex Sandro. Al 64’ un tiro cross di Cancelo dalla destra non viene raccolto in mezzo da alcun compagno, ma l’Empoli non riparte più e si difende. La pressione bianconera aumenta col passare dei minuti e Allegri al 69’ manda in campo Kean per Matuidi.

    Un cambio subito decisivo, visto che il classe 2000 fa 1-0 al 72’: lancio lungo di Chiellini per Mandzukic, sponda aerea del croato per il neo entrato che di destro batte Dragowski e fa esplodere di gioia lo Stadium. Lo stesso Kean al 79’ ha l’occasione per raddoppiare ma la fallisce: Maietta perde palla, spalancando la strada al numero 18, ma si fa ipnotizzare da Dragowski che si oppone molto bene. Al 79’ Andreazzoli effettua tutti i cambi, inserendo Ucan, Acquah e Pasqual. Nel finale di match l’Empoli prova ad attaccare, con Allegri che inserisce Caceres per Bernardeschi. Non succede però altro, la Juventus torna alla vittoria.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A