Il posticipo dell’undicesima giornata di Serie A lo vince il Milan all’ultimo respiro grazie ad Alessio Romagnoli. Dopo aver deciso il recupero col Genoa, il capitano rossonero  segna la seconda rete consecutiva a tempo scaduto contro l’Udinese regala i tre punti agli uomini di Gattuso.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Velazquez punta ancora sul 3-5-2 con Musso in porta, Opoku, Troost-Ekong e Samir in difesa. A centrocampo Pussetto, Ter Avest, Behrami, Barak e Stryger Larsen, mentre in attacco De Paul a sostegno di Lasagna. Nel riscaldamento però Barak va ko e allora dentro Fofana. Gattuso deve fare i conti con gli infortuni di Calabria, Caldara, Biglia, Bonaventura e Calhanoglu. Si torna al modulo 4-4-2 con Abate, Zapata, Romagnoli e Rodriguez davanti a Donnarumma. A centrocampo linea a quattro con Suso, Bakayoko, Kessié e Laxalt, mentre in attacco il duo composta da Cutrone e Higuain.

PRIMO TEMPO, INFORTUNIO PER HIGUAIN

Il match inizia con tanta intensità in campo e Milan pericoloso all’8’ con una girata di sinistro di Higuain che termina a lato. I rossoneri giocano meglio nel primo quarto d’ora e al 14’ è Suso a sfiorare il vantaggio, ma il suo classico sinistro a giro termina di pochissimo sul fondo. Poi però è l’Udinese a prendere il sopravvento, pericolosissima al 17’ con Lasagna: sulla trequarti Samir lascia partire un traversone per Lasagna che, in area di rigore e marcato troppo distante da Romagnoli, calcia al volo con il mancino mandando di un soffio a lato del palo. Al 25’ Higuain viene colpito duro da Mandragora, l’argentino esce e poi torna in campo.

L’Udinese continua a pressare altissimo, ma le occasioni migliori restano del Milan. Musso alza in corner una punizione di Suso al 28’, poi Higuain al 35’ alza bandiera bianca (primo report e condizioni fisiche) e lascia il campo a Castillejo. Nel finale di tempo ancora Musso protagonista: recupero di Laxalt a centrocampo, l’uruguayano vede Cutrone e lo serve sul filo del fuorigioco. La punta del Milan controlla ed esplode il mancino che chiama al grande intervento in tuffo il portiere argentino.

SECONDO TEMPO, DECIDE ROMAGNOLI AL 97′

Serie A, risultati decima giornata:

Il secondo tempo si apre senza altri cambi e con l’Udinese che continua a tenere alti i ritmi. Ma le occasioni migliori sono sempre di marca rossonera, come al 57’ quando il sinistro dal limite di Castillejo è deviato da Musso con un gran balzo. I friulani iniziano ad abbassare la propria intensità, ma Suso al 59’ si divora il vantaggio: accelerazione di Castillejo che sgasa sulla corsia mancina e mette il pallone al centro per Suso che tutto solo manda incredibilmente alto con il sinistro. L’Udinese è stanchissima, ma il Milan ne approfitta in parte, non riuscendo a dare il colpo di grazia ai bianconeri. All’89’ ci prova ancora Suso col sinistro, ma Musso blocca in due tempi. Sembra finita, ma al minuto 97′ il Milan porta a casa la vittoria: errore di Opoku che perde palla a metà campo sulla scivolata di Romagnoli, recupera Suso che fa partire il contropiede con Cutrone, serie di passaggi in area di rigore e pallone per Romagnoli che calcia con il mancino e scaraventa alle spalle di Musso. Il guardalinee alza la bandierina per un presunto fuorigioco, ma dopo un confronto con il VAR viene convalidato il gol del capitano del Milan.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

UDINESE-MILAN 1-1, HIGHLIGHTS 2017-2018