Nel terzo anticipo della 25esima giornata di Serie A festeggia la Juventus che porta a casa tre punti importanti per mantenere la vetta della classifica grazie alle reti di Ronaldo e Ramsey. Rimane bloccata in fondo alla graduatoria la Spal di Di Biagio tornata in partita con il rigore di Petagna a venti minuti dalla fine.

CRONACA SPAL-JUVENTUS – Sul fronte formazioni ufficiali, Luigi Di Biagio ripropone la difesa a tre in casa spallina con Bonifazi in mezzo affiancato da Cionek e Zukanovic. Davanti ovviamente Petagna, con l’ex Atalanta supportato da Valoti e Castro. Dal canto suo Maurizio Sarri punta sul 4-3-3 col gran ritorno di Chiellini in mezzo alla difesa con Rugani al suo fianco. In avanti ci sono Cuadrado e Dybala col compito di innescare Cristiano Ronaldo.

Primo tempo, 1-0 firmato Ronaldo

Il match inizia con la Juventus in vantaggio dopo 5 minuti, ma Ronaldo parte da posizione di offside sull’invito di Dybala, prima di battere Strakosha. I bianconeri insistono e al 14′ sono nuovamente pericolosi: imbucata di Bentancur per Ronaldo, il portoghese si libera e va alla conclusione ma pallone deviato fuori. La risposta della Spal arriva al 22′ con un’incursione di Strefezza sulla destra e un tiro cross che Szczęsny contiene in qualche modo. La sfida è in equilibrio nonostante l’evidente differenza di qualità in campo, ma questa si fa sentire nel finale di tempo.

Sarri, allenatore Juventus

Infatti al 37′ grande giocata di Dybala, ma al contempo sfortunata: il numero 10 è abile nel liberarsi e provare il tiro dalla lunga distanza, il pallone però colpisce il palo interno a Berisha battuto. Tuttavia la rete dello 0-1 è solo rinviata e arriva al 39‘: tocco sotto di Ramsey per liberare la corsa di Cuadrado lungo la corsia destra, traversone perfetto a mezza altezza del colombiano per Ronaldo che con il piatto destro manda alle spalle di Berisha. All’intervallo dunque si va con la Juventus avanti.

Secondo tempo, la Juve vince

La ripresa si apre senza cambi e con un Ronaldo ancora protagonista: pallone servito da Danilo al portoghese che prova la conclusione ma trova la respinta di Berisha in corner. Al 55′ arriva la prima sostituzione del match, con De Ligt al posto di Chiellini, poco dopo Berisha tiene a galla i suoi sul tentativo di Cuadrado. Ma anche questa volta il gol ospite è maturo e al 61′ è 0-2: altra grande giocata per Dybala, l’argentino supera due uomini e pesca il corridoio perfetto per Ramsey che tutto solo davanti a Berisha lo supera con un morbido tocco sotto.

Il match sembra totalmente in ghiaccio per la squadra di Sarri, ma al 69′ un episodio la riapre: Missiroli termina a terra dopo un intervento di Rugani, l’arbitro La Penna decide di far proseguire l’azione ma poi richiamato al VAR, nonostante l’assenza di immagini per un momentaneo guasto, assegna il rigore su indicazione del VAR Di Bello (il tocco c’è e il rigore anche). Dal dischetto Petagna spiazza Szczęsny e fa 1-2 al 70‘. Il finale di match è palpitante, con Ronaldo che sfiora la doppietta con una punizione di Ronaldo che si stampa sulla traversa. Ma finisce così, la Juventus vince 2-1e resta così sicuramente in vetta primo dello scontro diretto con l’Inter di domenica prossima.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020