L’attesissimo Derby della Capitale fra Roma e Lazio si chiude col punteggio di 1-1, stesso risultato maturato nel girone di andata. Una stracittadina di fatto decisa dalle papere dei portieri e dagli errori di Strakosha prima e Pau Lopez poi. Ad approfittarne Dzeko e Acerbi, alla fine è un punto a testa. La Lazio sale a quota 46 punti, sempre a meno due dall’Inter seconda e con un match in meno, la Roma quarta a quota 39, mantenendo un punto di vantaggio sull’Atalanta.

CRONACA ROMA-LAZIO – Sul fronte formazioni ufficiali Paulo Fonseca sorprende e lascia in panchina Florenzi, dentro Santon, e Kolarov, al suo posto Spinazzola. Per il resto tutto confermato con Dzeko supportato da Under, Pellegrini e Kluivert. Risponde Simone Inzaghi col solito 3-5-2 e senza novità, dato che Luis Alberto è presente a metà campo, così come Correa e Immobile in avanti.

Primo tempo, papere di Strakosha e Pau Lopez

La partita inizia con una Roma molto propositiva e vogliosa di attaccare. La prima occasione per i giallorossi arriva al 13′: Cristante calcia a botta sicura, ma la deviazione di Luiz Felipe salva tutto. Lazio in palese difficoltà nella manovra, con i giallorossi ovunque in pressing, inibendo principalmente le invenzioni solite di Luis Alberto. Il naturale sviluppo di questo porta all’1-0 della Roma al 26‘, anche se serve un errore di Strakosha: lancio di Cristante per Dzeko, il portiere albanese sbaglia l’uscita e il bosniaco di testa lo supera, palla sul palo e poi in rete.

coreografia tifosi Lazio

La Lazio sbanda e la Roma con Under e Dzeko sfiorano il raddoppio nell’azione successiva, con Strakosha bravo stavolta ad opporsi al turco. Quando meno te l’aspetti però, al 34′ la Lazio trova l’1-1 e anche qui su un pasticcio clamoroso: corner di Luis Alberto, Santon alza un campanile e Pau Lopez rimette in campo una palla che era quasi uscita, poi si ostacola con Smalling e da due passi Acerbi ci mette il piede trovando il pari. Nel finale ritmi più compassati, ma Roma sfortunata al 43′ con un gran tiro di Pellegrini che s’infrange sul palo.

Secondo tempo, finisce pari

La ripresa si apre con un cambio nella Lazio, dentro Patric e fuori il già ammonito Luiz Felipe. E il neo entrato è subito protagonista, perché dopo uno scontro con Kluivert in area porta Calvarese a fischiare il rigore. Tuttavia tramite l’ausilio del VAR l’arbitro torna sui propri passi e inverte il fallo. La sfida resta così in grande equilibrio, con la Lazio che prova sempre ad andare in contropiede, soffrendo la pressione romanista.

coreografia tifosi Roma

E al 69′ Roma vicina al gol: altro errore di Strakosha che rinvia male coi pugni, Veretout addomestica e serve Dzeko, colpo di punta del numero 9 che trova letteralmente la faccia del portiere biancoceleste che, in qualche modo, salva. Subito dopo Inzaghi toglie dal campo Luis Alberto per Parolo, con lo spagnolo che va in panchina furibondo a dir poco. Anche Fonseca cambia qualcosa, inserendo Kolarov per Santon e Perotti per Kluivert. La Roma ci prova sino alla fine, ma non c’è il guizzo vincente. Finisce 1-1, senza vincitori né vinti.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020