Il posticipo finale della 31esima giornata di Serie A si chiude 1-1, con Napoli e Inter che si dividono la posta in palio. Un pari importante per entrambe, con i nerazzurri sempre al comando della classifica a più nove sul Milan e partenopei al quinto posto a meno due dalla Juventus. Il match è stato deciso dall’autogol in combo tra Handanovic e De Vrij nel primo tempo, pareggiato dalla marcatura di Eriksen al 55′.

CRONACA NAPOLI-INTER – Guardando le formazioni ufficiali, Gennaro Gattuso non rinuncia al 4-2-3-1 iper offensivo con Politano, ZIelinski e Insigne alle spalle di Osimhen centravanti. Dall’altra parte Antonio Conte schiera il solito 3-5-2 con gli intoccabili Lukaku e Lautaro nella coppia offensiva, mentre a centrocampo c’è il rientro di Barella, dopo la squalifica, a fiancheggiare Brozovic ed Eriksen.

Primo tempo, Napoli avanti

Avvio di match su buoni ritmi con un Napoli, come da copione, a far possesso palla e Inter a chiudere gli spazi. Tuttavia i nerazzurri quando ripartono sono sempre pericolosissimi e le occasioni migliori sono proprio per gli ospiti. La prima chiara arriva al 29′, quando Lukaku devia sotto porta un sinistro di Brozovic e colpisce la traversa. Al 36′ però il Napoli trova, con una buona dose di fortuna, il vantaggio: Zielinski e Insigne riescon a combinare con un rimpallo, il capitano azzurro entra in area e dal lato corto sinistro mette al centro. Handanovic è in anticipo e blocca, ma de Vrij gli tocca la sfera con la punta del piede, lo sloveno la perde dalle mani ed è autorete. La reazione dell’Inter è rabbiosa, ma ancora un legno nega la gioa del gol al 39′: Eriksen batte il calcio di punizione teso in area, Lukaku devia in qualche modo e spedisce questa volta sul palo.

autogol Handanovic, Napoli-Inter

Secondo tempo, pareggia Eriksen

La ripresa si apre senza cambi e con l’Inter all’attacco. La pressione nerazzurra trova concretizzazione al 55′ quando arriva la rete dell’1-1: Hakimi prende il tempo a Mario Rui e fa partire il cross dalla destra, Darmian sul secondo palo controlla e ripropone, con Manolas che mette fuori, sui venti metri arriva però Eriksen che fa partire un mancino radente che batte Meret nell’angolino alla sua sinistra. Tutto da rifare per il Napoli, che si rende pericoloso al 64′ con una girata aerea di Di Lorenzo che termina a fil di palo senza che Fabian Ruiz riesca a deviare in rete.

A metà tempo arriva il momento di Perisic al posto di Darmian, mentre al 75′ spazio per Mertens da una parte e Sanchez dall’altra. Nel finale il Napoli sfiora la vittoria, con Politano che colpisce una clamorosa traversa. C’è spazio anche per una review al VAR, quando Doveri fischia un rigore ai partenopei e poi lo ‘toglie’ revisionando le immagini. Finisce 1-1 allo stadio Maradona, un pari che accontenta proprio tutti.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021