La Juventus sbanca San Siro e batte il Milan per 2-0. Con questo successo i bianconeri  tornano a +6 sul Napoli: sblocca il match Mandzukic, chiude Cristiano Ronaldo. Serata disastrosa per Gonzalo Higuain: l’argentino sbaglia un rigore e poi viene anche espulso per proteste nel finale.

LA PARTITA – Sul fronte formazione Milan, Gennaro Gattuso deve fare a meno di tanti interpreti e torna a puntare sul 4-4-2: davanti a Donnarumma ci sarà la difesa a quattro con Abate, Zapata, Romagnoli e Rodriguez. A centrocampo spazio per Suso, Kessié, Bakayoko e Calhanoglu. In avanti invece il duo composto dall’ex di turno e recuperato Higuain con lo spagnolo Castillejo. Per quanto riguarda la formazione della Juventus, Massimiliano Allegri torna al modulo 4-3-1-2 con Dybala alle spalle di Ronaldo e Mandzukic. Davanti a Szczesny, spazio per il quartetto difensivo composto da Cancelo, Benatia, Chiellini e Alex Sandro. A centrocampo infine Pjanic in regia con Bentancur e Matuidi mezz’ali.

Segna Mandzukic, Higuain sbaglia un rigore    

La partita inizia con la Juventus che prova a prendere campo e un Milan un po’ impaurito. Un atteggiamento che i bianconeri fanno subito fruttare, passando in vantaggio all’8’: cross di Alex Sandro sul secondo palo con il contagiri, Mandzukic salta altissimo e supera Rodriguez, colpo di testa sul primo palo, Donnarumma non può farci nulla. La Juventus controlla il match senza faticare, col Milan che fatica moltissimo ad affacciarsi dalle parti dell’area ospite. Tuttavia il match resta in equilibrio, con Ronaldo che non affondano. I rossoneri ne approfittano e al 40’ arriva l’episodio giusto per pareggiare: Suso riparte sulla destra e taglia un pallone centrale per Higuain, l’argentino controlla e salta Benatia, ma questo intercetta con la mano. Per Mazzoleni non c’è fallo, ma il VAR (sig. Fabbri) richiama la sua attenzione e la decisione cambia. Calcio di rigore per il Milan, anche se Benatia viene graziato già ammonito. Dal dischetto va Higuain e incrocia il suo destro, Szczęsny intuisce e devia sul palo. Il primo tempo si chiude così sul vantaggio della Juventus per 1-0.

Secondo tempo, Ronaldo chiude i conti

Il secondo tempo si apre con un Milan più voglioso di fare la partita, ma con la Juventus pericolosa al 57’ con una punizione a giro di Dybala che termina la sua corsa sul palo esterno. Gattuso al 61’ opera il primo cambio, inserendo Cutrone per Castillejo. Di occasioni non ne arrivano, né da una parte né dall’altra, con Allegri che al 75’ manda in campo Khedira per Pjanic. Ma la Juventus controlla il match e al minuto 81 chiude i conti: Laxalt rinvia malissimo, Cancelo arriva come un treno e mette in mezzo un pallone fortissimo in area di rigore, Donnarumma tocca, ma il pallone arriva sui piedi di Ronaldo, che da due passi non sbaglia. Poco dopo il Milan resta anche in dieci uomini, Higuain viene ammonito per proteste e poi espulso da Mazzoleni. Finisce 2-0 per la Juventus, i bianconeri continuano a dominare la Serie A.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams