Serie A, Milan-Genoa 2-1: decide Romagnoli all’ultimo respiro

    Il recupero della prima giornata di Serie A, Milan-Genoa, finisce 2-1 per i rossoneri con la rete nel secondo minuto di recupero di Romagnoli

    100
    Serie A, Milan-Genoa 2-1: decide Romagnoli all'ultimo respiro

    Serie A, Milan-Genoa – Il Milan supera 2-1 il Genoa grazie un gol all’ultimo respiro del suo capitano Alessio Romagnoli, nel match valido per il recupero della prima giornata. Con questo successo i rossoneri si portano al quarto posto della classifica, agguantando la Lazio con 18 punti.

    LA PARTITA – Sul fronte formazioni, Gattuso cambia e vara il modulo 3-5-2: davanti a Donnarumma spazio per Musacchio, Romagnoli e Ricardo Rodriguez. A centrocampo Suso, Bakayoko, Kessié (con Biglia fuori per un problema al polpaccio), Calhanoglu e Laxalt, mentre in avanti spazio confermato per Higuain e Cutrone. Juric riparte dal 3-5-2 in cui non ci sarà lo squalificato Romero. Al suo posto Gunter con Biraschi e Criscito a completare il terzetto difensivo. A centrocampo Zukanovic e Lazovic sulle fasce, con Romulo, Mazzitelli e Bessa in mezzo. In avanti invece con Piatek c’è Kouamé.

    PRIMO TEMPO, SBLOCCA SUBITO SUSO

    Risultato Milan-Genoa

    Il match inizia subito con il Milan che passa in vantaggio al 4‘: Suso si muove in orizzontale verso il limite dell’area, dopo il tocco di Calhanoglu, superando Mazzitelli. Lo spagnolo poi esplode un sinistro imparabile per Radu che può solo toccare il pallone. Il primo quarto d’ora è tutto rossonero con Cutrone che al 9′ impegna Radu con un tiro da fuori area bloccato in due tempi dal rumeno. Al 18′ ancora Milan in avanti, ma Kessié sotto misura non inquadra lo specchio della porta da posizione defilata sull’assist di Suso. Poi però è il Genoa a salire in cattedra, rendendosi pericoloso al 24′ con Piatek. L’occasione più importante capita al 41′ per i rossoblu: grande percussione a destra di Biraschi che mette al centro, Piatek in tuffo e con la testa non arriva di un soffio sulla sfera.

    SECONDO TEMPO, DECIDE ROMAGNOLI AL 92′

    Serie A, Milan-Genoa 2-1: decide Romagnoli all'ultimo respiro

    La ripresa di apre con il Milan nuovamente pericoloso al 48′: passaggio in orizzontale di Suso per Higuain che calcia in porta, il pallone viene deviato da Gunter e alzato da Radu sopra la traversa con un gran colpo di reni. I rossoneri però si fanno raggiungere al 56‘, pagando a caro prezzo un errore difensivo. Retropassaggio scriteriato in area di rigore di Bakayoko, ne approfitta Kouamé che prova un tiro-cross verso il centro, ma Romagnoli devia involontariamente alle spalle di Donnarumma. A quel punto il Milan si rituffa in avanti, ma trova un ottimo Radu a dire di no prima a Higuain e poi a Kessié. Il match è aperto e all’82’ è Donnarumma a salvare il Milan sull’incursione a destra di Lazovic e sul sinistro rasoterra del serbo. Al 92′ però il Milan trova la rete della vittoria: in uno degli ultimi assalti, Abate scodella verso l’area di rigore, con Radu che schiaffeggia male il pallone. Su questo si avventa Romagnoli che lo colpisce al volo e segna il gol del vantaggio in pallonetto.

    LA CLASSIFICA SERIE A AGGIORNATA