La 28esima giornata di Serie A si è aperta con l’anticipo dello Stadium di Torino dove la Juventus ha superato un Lecce in grande emergenza per 4-0. Dopo un primo tempo chiuso a reti inviolate, ma con i salentini in dieci dal 31′ per l’espulsione di Lucioni, i bianconeri nella ripresa hanno dominato andando a segno con Dybala, Cristiano Ronaldo, Higuain e De Ligt.

CRONACA JUVENTUS-LECCE – Sul fronte formazioni ufficiali, Maurizio Sarri non rinuncia a Cristiano Ronaldo e il portoghese parte ancora titolare, con Bernardeschi e Dybala nell’attacco bianconero. In difesa Matuidi come terzino sinistro mentre a centrocampo Pjanic regolarmente in campo. Dall’altra parte Fabio Liverani invece cambia quattro undicesimi rispetto alla formazione vista col Milan e vara un iper-difensivo 5-3-1-1: in attacco Falco è supportato da Mancosu.

Primo tempo, equilibrio allo Stadium

Si comincia subito su buoni ritmi e con Rispoli che al 4′, liberato al tiro da Mancosu, mette alto da ottima posizione. Un campanello d’allarme che però la Juventus non ascolta, giocando in maniera lenta e compassata. Sarri prova a ‘svegliare’ i suoi, ma è ancora il Lecce pericoloso al 16′: Cuadrado mette in difficoltà la difesa e lascia palla ai salentini in area, così Mancosu si gira e va al tiro ma Szczesny blocca tutto. Per vedere il primo pericolo creato dai bianconeri bisogna aspettare il 20′, con un sinistro di Rabiot che scalda i guantoni di Gabriel.

Ronaldo-Petriccione, Juventus-Lecce

Il Lecce gioca un buon calcio, però al 31′ Lucioni la combina grossa e lascia in dieci la sua squadra: su un pallone all’indietro il centrale difensivo sbaglia il controllo e poi sgambetta Bentancur che si stava involando verso la porta. Il cartellino rosso è inevitabile e match che si mette in discesa per la Juventus. Tuttavia una prima frazione di gioco grigia per i padroni di casa, lo si capisce anche per gli errori sotto porta di Ronaldo prima, colpo di testa fuori davanti a Gabriel, e Bernardeschi poi, sinistro messo clamorosamente messo sull’invito del portoghese. All’intervallo è dunque parità senza reti.

Secondo tempo, la Juventus abbatte il Lecce

La ripresa inizia con un cambio negli ospiti: Petriccione, non al meglio dal punto di vista fisico, abbandona il campo e al suo posto Rossettini. La Juventus comincia con un altro piglio e al 49′ Gabriel si supera su Bonucci, prima che Douglas Costa rilevi un Rabiot sempre deludente. Il gol è nell’aria e puntuale arriva al 53′: errore di Shakov che serve Ronaldo in area, pallone all’indietro al limite per Dybala, controllo e sinistro perfetto sotto l’incrocio dei pali. Il Lecce va sempre più in difficoltà e al 61′ Rossettini atterra in area Ronaldo, per un rigore evidente. Dal dischetto il portoghese calcia centralmente e fa 2-0.

gol Ronaldo, Juventus-Lecce
Juventus-Lecce serie A

Liverani cerca di limitare i danni a partita ormai segnata, dando riposo a Falco per inserire Babacar. Ma è ancora Ronaldo a sfiorare la rete, con un colpo di testa al 68′ che Gabriel alza in corner con un ottimo riflesso. A quel punto Sarri concede riposo a un Bentancur affaticato, inserendo Ramsey, poi al 77′ spazio anche per Higuain e Muratore. Il Lecce non riesce più a restare in partita e la Juventus dilaga. Prima arriva il 3-0 di Higuain all’84’, poi è De Ligt un paio di minuti dopo a siglare il poker di testa. Finisce con un poker per i bianconeri, adesso e momentaneamente a più sette sulla Lazio.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 35ª GIORNATA