L’Inter tiene il passo del Napoli e si conferma al secondo posto, salendo a quota 25 punti, dopo aver superato 3-0 il Genoa. Partita dominata dai nerazzurri quella del Meazza, trascinati da 70mila persone, con la pratica ligure sbrigata nei primi 17 minuti, tempo necessario per andare sul 2-0 con le reti di Gagliardini e Politano. Adesso testa al Barcellona per la squadra di Spalletti, impegnata martedì prossimo ancora a San Siro.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, nel modulo 4-2-3-1 di Spalletti, spazio davanti ad Handanovic per la difesa a quattro formata da D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Dalbert. Davanti a questi Brozovic e Gagliardini, mentre in avanti Lautaro Martinez punta centrale con Politano, Joao Mario e Perisic a supporto. Juric conferma il 3-5-2 dove non c’è Criscito squalificato. Davanti a Radu spazio per Biraschi, Romero e Gunter. A centrocampo linea a cinque composta da Pereira, Romulo, Sandro, Bessa e Lazovic. In avanti invece Piatek parte dalla panchina, con Pandev a supportate Kouamé.

PRIMO TEMPO, DOMINIO INTER

Serie A, Inter-Genoa 4-0: nerazzurri alla settima vittoria consecutiva

La partenza dell’Inter è di quelle sprint. I nerazzurri già al 2’ sfiorano la rete: cross di Politano dalla destra, l’argentino è tutto solo sul secondo palo ma manda alto col ginocchio da ottima posizione. Poco dopo ci prova senza fortuna Perisic, ma l’Inter al 14’ trova il meritato vantaggio: azione confusa dei nerazzurri che nasce da un errore in uscita del Genoa, Joao Mario riceve in area, palla sporcata, la palla arriva a Gagliardini che di sinistro mette in rete da pochi passi in diagonale. Il Genoa ‘sbanda’ e al 17’ arriva anche il 2-0: Joao Mario lancia in verticale, Politano taglia verso il centro e anticipa un distratto Lazovic, poi supera Radu con un preciso mancino. Un tremendo uno-due per l’Inter che domina senza problemi nella prima mezz’ora. Politano e De Vrij sfiorano anche il tris, per il Genoa il più mobile è Kouamé ma per Handanovic non ci sono pericoli.

SECONDO TEMPO, SEGNA ANCHE JOAO MARIO

Il secondo tempo si apre senza cambi, ma a cambiare è il risultato e ancora a favore dell’Inter. I nerazzurri infatti al 49’ vanno sul 3-0: rimessa lunga di D’Ambrosio, Gagliardini spizza per Perisic, che approfitta di una “dormita” della difesa ligure e tocca verso la porta. Radu salva praticamente sulla linea, ma poi lo stesso Gagliardini realizza sulla respinta con un destro potente. Juric, a giochi ormai fatti, manda in campo Piatek per uno spento Pandev. Il polacco è subito pericoloso al 51’ con un colpo di testa che Handanovic blocca. A quel punto Spalletti ruota i suoi giocatori, facendo entrare prima Keita per Politano e poi Borja Valero per Perisic. Nel finale c’è tempo ancora per l’ingresso in campo di Nainggolan, al rientro dall’infortunio. Ma l’Inter non si ferma e va a segno ancora due volte, col Genoa in tilt. Prima al 91′ un sinistro a fil di palo di Joao Mario dal limite, poi è lo stesso belga ex Roma a segnare il definitivo 5-0 con un tocco sotto misura. (Classifica Serie A).

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

Lautaro Martinez – Goals 2017/2018