Inter e Juventus chiudono il 2019 in testa alla classifica con 42 punti, con i nerazzurri di Conte che hanno travolto al Meazza il Genoa per 4-0. Un match che non ha avuto mai storia e con Lukaku tornato a segnare con una doppietta. A segno anche il baby Esposito su rigore e Gagliardini. Per i liguri invece situazione sempre più complicata e per Thiago Motta l’ombra dell’esonero si fa sempre più grande.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Antonio Conte manda in campo l’Inter col solito 3-5-2. Tanti gli assenti, compresi Brozovic e Lautaro Martinez squalificati. A centrocampo c’è il ritorno di Gagliardini con Borja Valero regista, mentre in avanti c’è Esposito a far coppia con Lukaku. Risponde Thiago Motta schierando il Genoa con un modulo speculare. In avanti ci sono Pinamonti e Sanabria, con Agudelo mezz’ala di centrocampo.

Primo tempo, 2-0 Inter

Il primo tempo inizia con un Genoa propositivo e non rinunciatario, ma ben presto l’Inter prende in mano il gioco e a 23′ Radu è costretto agli straordinari per tenere il risultato in parità: Vecino sventaglia in area per Biraghi, che appoggia alla perfezione per Gagliardini, sul colpo di testa dell’ex Atalanta si supera il portiere ospite, che devia in tuffo sopra la traversa. I rossoblu non escono quasi mai dalla propria metà campo e al 31′ Inter in vantaggio: retropassaggio errato da parte di Cassata, che regala palla a Lukaku, scarico su Candreva che pennella proprio per il belga che di testa batte Radu.

gol Lukaku, Inter-Genoa

Nemmeno il tempo di risistemarsi per il Genoa, che l’Inter vola sul 2-0 al 33′: Lukaku protegge palla in area e vede libero Gagliardini in area, destro del numero 5 che viene anche deviato da Romero e diventa vincente con Radu che può solo toccare. Nel finale di tempo l’Inter continua ad attaccare, con un Genoa totalmente in balia delle onde. All’intervallo solo applausi quelli che arrivano dal tifo nerazzurro verso la propria squadra.

Secondo tempo, Genoa travolto

Il secondo tempo si apre con un clamoroso errore di Romero che serve in area Lukaku, ma il belga dop aver controllato si fa chiudere dall’uscita di Radu. Il Genoa ci prova a rendersi pericoloso al 60′, ma Handanovic si allunga e mette in corner la conclusione di Sanabria. Poco dopo fuori Jagiello e dentro il giovanissimo Rovella. Tuttavia al 63′ Agudelo atterra in area ingenuamente Gagliardini e Pairetto non può far altro che fischiare il rigore: Lukaku altruista lascia la battuta ad Esposito che incrocia il suo destro rasoterra e batte Radu.

Thiago Motta, allenatore Genoa

Per Thiago Motta si mette male, anche perché le voci sul suo possibile esonero prendono sempre più corpo. E al 71′ arriva anche il 4-0 dell’Inter: scambio di tacco tra Candreva e Lukaku, il belga entra in area e con una bordata mancina sotto l’incrocio dei pali fa poker. Nel finale di partita Conte manda in campo prima il rientrante Sensi e poi Lazaro. L’Inter torna in vetta alla classifica, Genoa sempre più giù.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020