La corsa della Lazio non si arresta nemmeno nella prima partita del 2020, con i biancocelesti che vincono 2-1 a Brescia e infilano la nona vittoria consecutiva. A decidere la contesa del Rigamonti una doppietta di Immobile, salito adesso a quota 19 nella classifica marcatori, a ribaltarel’iniziale svantaggio ad opera di Balotelli.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Eugenio Corini schiera il Brescia col solito 4-3-1-2. In difesa a sinistra c’è Mateju al posto di Martella influenzato. In mediana Tonali vertice basso del centrocampo, mezz’ali Bisoli e l’ex di turno Romulo, con Spalek a fare da rifinitore alle spalle della coppia Balotelli-Torregrossa. Dall’altra parte Simone Inzaghi deve rinunciare a Leiva e Luis Alberto squalificati. Al loro posto dentro Parolo e Correa arretrato a centrocampo, assieme a Milinkovic-Savic, con Caicedo e Immobile a comporre il tandem offensivo.

Primo tempo, 1-1 al Rigamonti

Il primo tempo inizia con una Lazio molto attiva specie sulla fascia destra con Lazzari, come al 5′ quando il suo traversone basso è sventato da Chancellor bravo ad anticipare Immobile. Ospiti ancora pericolosi al 14′ con un’azione personale di Lulic, poi il destro a giro del bosniaco finisce di poco a lato. Tuttavia è il Brescia al primo vero affondo a trovare la rete dell’1-0 al 18′: Lancio da destra di Sabelli, Luiz Felipe si fa superare dalla palla e Balotelli con un sinistro a incrociare inchioda Strakosha.

gol Balotelli, Brescia-Lazio

A quel punto la Lazio è chiamata ad alzare i ritmi di gioco, anche se trovando notevoli difficoltà. Al 26′ Milinkovic-Savic di testa mette alto, prima che Balotelli inviti l’arbitro Manganiello a fermare il gioco per dei cori non ‘oxfordiani’ nei suoi confronti. L’episodio che cambia la partita però arriva al 39′: Immobile col tacco dal limite serve Caicedo, l’ecuadoregno in area viene trattenuto a lungo da Cistana prima di finire a terra. Rigore netto ma seconda ammonizione per il difensore di casa e Brescia in 10. Dal dischetto Immobile spiazza Joronen e fa 1-1, risultato con cui si va al riposo.

Secondo tempo, decide Immobile

Il secondo tempo si apre con il secondo cambio per il Brescia, dopo Mangraviti per Torregrossa, con l’ingresso in campo di Viviani per Spalek. Il nervosismo la fa da padrona e l’arbitro Manganiello in pochi minuti ammonisce Balotelli, Radu, Parolo e Bisoli. Per ovviare al rischio doppio giallo, Inzaghi manda in campo al 59′ Cataldi e Jony proprio per i due ammoniti.

Milinkovic-Romulo, Brescia-Lazio

Ovviamente è la Lazio a fare la partita, sfruttando anche le qualità aeree di Milinkovic-Savic che in un paio di occasioni innesca Caicedo, ma senza che quest’ultimo riesca a rendersi troppo pericoloso. Il Brescia si difende con ordine e riesce a tenere alta la squadra anche grazie al lavoro di un ottimo Balotelli e di un indomito Tonali. Nell’ultimo quarto d’ora Inzaghi si gioca la carta André Anderson al posto di Lulic. Quando sembra tutto finito, la Lazio ancora una volta vince nei minuti di recupero: lancio per Milinkovic in area, sul rimpallo Caicedo fa la sponda all’indietro per Immobile che piazza col destro e fa 2-1 al 91′.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020