La Serie A è tornata in campo per l’undicesima giornata di campionato. Dopo le vittorie di Napoli, Inter e Juventus e il pareggio in Fiorentina-Roma, il primo match della domenica ha visto la Lazio vincere per 4-1 contro la Spal all’ora di pranzo. Alle ore 15:00 poi, tre le partite in programma: Sampdoria-Torino, Parma-Frosinone e Chievo-Sassuolo.

SAMPDORIA-TORINO 1-4

Il primo tempo del Ferraris parte con un Torino più aggressivo e deciso. Un atteggiamento che viene premiato subito al 12’ quando Belotti fa 0-1: cross di De Silvestri dalla corsia destra, Belotti si libera molto bene di Tonelli e colpisce di testa, superando Audero con palla nell’angolino sinistro del portiere blucerchiato. La Sampdoria fatica a reagire, anche se al 23’ un destro a giro di Caprari termina a fil di palo con Sirigu immobile. Nel finale di tempo il Torino va anche sullo 0-2, quando Belotti aggancia un lancio in area di rigore e un’uscita improvvida di Audero lo travolge. Dal dischetto lo stesso numero 9 spiazza Audero e raddoppia. Sampdoria tramortita e tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo si apre con la Sampdoria che prova ad attaccare, ma al primo affondo arriva lo 0-3 del Torino con un sinistro di Iago Falque sulla torre di Aina. I blucerchiati riescono quanto meno a rientrare nel match al 65’, quando Baselli commette fallo su Praet in area di rigore: dal dischetto Quagliarella si fa ipnotizzare da Sirigu, ma sulla respinta il numero 27 ribadisce in rete. Nel finale arriva anche il 4-1 del Torino, con un tap-in di Izzo. Granata travolgenti, blucerchiati assenti ingiustificati.

Serie A, il Torino travolge la Sampdoria: colpo Sassuolo, pari in Parma-Frosinone

PARMA-FROSINONE 0-0

La prima occasione dello stadio Tardini arriva al minuto 22 ed è per il Frosinone: cross basso molto velenoso effettuato da Beghetto: sulla sfera non interviene nessuno, il pallone finisce dall’altro lato del campo con Zampano che però sbaglia totalmente la conclusione. Il Parma non riesce a sviluppare il suo gioco, rendendosi pericoloso solo con una botta di Siligardi che Sportiello riesce a intercettare. Primo tempo a reti inviolate. Il secondo tempo si apre con una importante svolta, quando Stulac lascia il Parma in dieci uomini per un fallo col piede a martello su Chibsah al 61’. I ciociari ci provano a fare il colpo grosso, ma il Parma resiste e porta a casa il pareggio.

CHIEVO-SASSUOLO 0-2

Primo tempo senza troppi squilli del Bentegodi, almeno dopo i primi 25’ di gioco dove regna l’equilibrio. Tuttavia il Sassuolo nel finale, minuto 42, passa in vantaggio quasi all’improvviso: Boateng innesca Berardi, il numero 25 converge al centro va in verticale per Di Francesco, l’ex Bologna mette fuori causa due avversari con una finta e scarica alle spalle di Sorrentino con un diagonale di destro. Il Chievo nel secondo tempo prova a rimontare, ma senza creare grandi pericoli dalle parti di Sorrentino. Anzi è il Sassuolo nel finale a mancare due volte il raddoppio e il colpo del ko, prima con Matri e poi con Sensi. Lo 0-2 arriva comunque in pieno recupero, con l’autorete di Giaccherini.

La nuova classifica Serie A

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams