Mandati in archivio i tre anticipi del sabato, l’undicesima giornata di Serie A ha visto giocarsi altri sei incontri in questa domenica 31 ottobre. E partiamo dall’atteso posticipo dell’Olimpico col Milan vittorioso per 2-1 sulla Roma, con Ibrahimovic e Kessie a segno. Prima, invece, il Napoli di Spalletti, nel derby tutto campano delle ore 18:00, si era imposto per 1-0 contro la Salernitana all’Arechi. Nelle altre sfide l’Inter all’ora di pranzo ha sconfitto 2-0 l’Udinese, mentre successi anche per Fiorentina, 3-0 allo Spezia ed Empoli, nel 2-1 sul campo del Sassuolo. Pari senz reti invece tra Genoa e Venezia.

Roma-Milan

Il primo tempo dell’Olimpico vede subito arrivare una buona chance per entrambe, ma Pellegrini e Kessie difettano in precisione. Il Milan ci riprova con Leao al 10′, ma rischia grosso poco dopo quando Bennacer sbaglia e serve Pellegrini, botta immediata al volo del sette giallorosso e palla sul fondo. L’equilibrio si spezza però al minuto 25 col Milan a passare in vantaggio: Karsdorp commette fallo al limite dell’area giallorossa su Leao, Ibrahimovic s’incarica della punizione e fulmina Rui Patricio. La reazione della Roma è sterile, col Milan a controllare la sfera e trovare ancora la via della rete al 38′, ma Leao è in offside al momento dell’assist col petto di Ibrahimovic. Al 42′ i giallorossi tornano pericolosi con Cristante di testa, ma la palla deviata da Kjaer e Tomori va a lato seppur di poco.

La ripresa si apre con Afena-Gyan al posto di Mkhitaryan, ma è il Milan a trovare la rete del raddoppio al 50′ con Ibrahimovic. Ma lo svedese, con l’ausilio del VAR, è pizzicato in offside e dunque gol annullato. Tuttavia lo 0-2 è rimandato solo di qualche minuto, quando Ibrahimovic viene toccato in area da Ibanez e Maresca concede immediatamente il calcio di rigore. Richiamato a visionare le immagini il direttore di gara conferma la propria decisione e dal dischetto Kessie spiazza Rui Patricio per il raddoppio rossonero. Al 66′ però gli ospiti restano in dieci uomini per l’espulsione di Theo Hernandez, ammonito per la seconda volta a seguito di un fallo su Pellegrini.

gol Franck Kessie, Roma-Milan

Mourinho manda in campo El Shaarawy, Perez e Shomurodov, mentre Pioli dall’altra parte corre ai ripari inserendo Romagnoli, Ballo-Touré, Tonali e Bakayoko. Il più pericoloso tra i giallorossi è Zaniolo, che viene murato sul più bello da Kjaer all’82’, mentre all’89’ è Tatarusanu a salvare su Mancini. Ma la Roma il gol lo trova comunque al 93′ con El Shaarawy, infilando col destro Tatarusanu dopo una respinta della retroguardia rossonera. E poco dopo il portiere rumeno si fa trovare pronto sula botta di Perez. E’ l’ultimo atto del match, il Milan espugna l’Olimpico.

Salernitana-Napoli 0-1

Nel primo posticipo il Napoli ha infilato la decima vittoria su undici match, piegando per 1-0 la Salernitana all’Arechi e non subendo ancora una volta reti. La solidità dei partenopei è sotto gli occhi di tutti, per un match non facile e sbloccato al 61′ da una rete di Zielinski. Da registrare anche una espulsione per parte: al 70′ catellino rosso estratto nei confronti del salernitano Kastanos (entrata dura su Anguissa), invece al 77′ è stato il partenopeo Koulibaly ad andare sotto la doccia con anticipo (per trattenuta su Simy lanciato a rete). Al termine della sfida le parole di Luciano Spalletti:

“La squadra ha condotto bene la gara, c’è mancata solo qualità ed il gioco nello stretto su cui avevamo puntato avendo Mertens. Il gol lo abbiamo fatto in una situazione difficile, c’era stata anche la traversa. In superiorità numerica dovevamo avere la maturità di non far succedere l’episodio che li rimette in partita, e lì la gara diventa più sporca. Io ho visto la Salernitana perdere gare in cui aveva creato molte più occasioni. Sicuramente la crescita passa anche da certe gare, dal fatto di mettere cose differenti nella gara: qualche spallata, portar a casa le seconde palle. Stasera abbiamo dimostrato di esserci anche lì”.

Bene Inter e Fiorentina, l’Empoli vola a 15 punti

La domenica di Serie A si è aperta col lunch match dello stadio Meazza con l’Inter vittoriosa per 2-0 contro l’Udinese, grazie alla doppietta di Joaquin Correa nel secondo tempo. Un successo importante per i nerazzurri che hanno così consolidato il terzo posto a quota 24 punti. Torna a vincere la Fiorentina, dopo il ko con la Lazio, nel netto 3-0 del Franchi allo Spezia griffato dalla tripletta di Vlahovic. E i viola sono saliti a quota 18 punti, tre in più di un Empoli sorprendente e vittorioso in rimonta nel 2-1 del Mapei Stadium col Sassuolo. Un successo costruito tra l’83’ e il 93′ col rigore di Pinamonti e la firma di Zurkowski (autogol di Tonelli al 44′ per il momentane vantaggio neroverde). Infine pareggio senza reti al Ferraris tra Genoa e Venezia.

Ti può interessare

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2021/2022

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A