Il Cagliari supera 2-0 la Sampdoria grazie ad un rigore di Joao Pedro e ad un gol di Nandez nella seconda frazione di gioco, facendo suo il secondo anticipo della settima giornata di Serie A. Un match condizionato inevitabilmente dall’espulsione tra i blucerchiati di Augello al minuto 40 del primo tempo, che ha indirizzato la sfida dalla parte rossoblu.

CRONACA CAGLIARI-SAMPDORIA – Sul fronte formazioni ufficiali Eusebio Di Francesco manda in campo il Cagliari col modulo 4-2-3-1 con l’unica punta Simeone supportata dalla novità Ounas, Joao Pedro e Rog. Dall’altra parte Claudio Ranieri cambia solo un uomo nell’undici iniziale rispetto a quanto visto nelle ultime uscite. In avanti dunque Ramirez con Quagliarella, sulle fasce c’è il ritorno di Candreva a destra con Jankto riportato a sinistra.

Primo tempo, Samp in dieci

La prima frazione di gioco non regala grandi emozioni, anche se due note caratterizzano i primi 45 minuti di gioco. Il primo spunto degno di nota è di marca cagliaritana: cross dalla destra di Ounas per Joao Pedro, il brasiliano dalla parte opposta prende il tempo a Bereszynski e colpisce di testa, ma il pallone sbatte sul palo alla destra di Audero. Spaventata dal pericolo occorso, la Sampdoria prova a gestire meglio il possesso palla, pur non creando pericoli dalle parti di Cragno.

Augello, Sampdoria

L’episodio che però cambia inevitabilmente il corso del match arriva al 38′: grave errore di Augello che tocca troppo corto il pallone all’indietro, Nandez s’invola verso Audero ma il terzino blucerchiato lo abbatte. In un primo momento l’arbitro Ayroldi ammonisce il numero 3, ma poi, richiamato al VAR, estrare il cartellino rosso, lasciando la Samp in dieci uomini. La mossa di Ranieri si chiama Damsgaard per Ramirez, con Bereszynski terzino sinistro e Candreva basso a destra.

Secondo tempo, il Cagliari vince 2-0

Il secondo tempo si apre con un cambio anche nel Cagliari, dentro Sottil per Marin, con Rog riportato a metà campo di fianco a Nandez. E al 47′ cambia anche il risultato, col rigore fischiato al Cagliari da Ayroldi per un contatto fra Joao Pedro e Tonelli. Dal dischetto lo stesso brasiliano incrocia il destro, Audero intuisce ma la sfera gli passa ‘sotto’ per l’1-0 del Cagliari. A quel punto il Cagliari ha ampi spazi in ripartenza, con una Sampdoria comunque protesa in avanti. Tuttavia i sardi prima con Ounas e poi con Sottil non sono freddi sotto porta.

Nandez, Cagliari

Invece Nandez non fallisce il 2-0 al 69′: accelerazione dell’ex Boca sull’out di destra, sul suggerimento di Simeone. Il centrocampista va via a Yoshida, poi supera Candreva, battendo Audero con un tocco mancino delicato. Il match finisce praticamente lì, con Sottil a siglare anche il tris al 79′, ma annullato col VAR per posizione precedente di offside di Ounas. Finisce 2-0 per il Cagliari che sale a 10 punti in classifica, gli stessi della Sampdoria.

Colpo Spezia, la Fiorentina non decolla

Negli altri due anticipi del sabato, colpo dello Spezia in casa del Benevento con i liguri che hanno espugnato il Vigorito con un netto 3-0. Ospiti in vantaggio nel primo tempo con Pobega alla mezz’ora, i sanniti reagiscono ma ci si mette anche la sfortuna con Lapadula che colpisce un palo. Nella ripresa una doppietta di Nzola, a segno nel giro di cinque minuti chiude la partita.

In serata invece poche emozioni e tanti sbadigli allo stadio Tardini per Parma-Fiorentina chiusasi sullo 0-0. Un buon punto per gli emiliani, mentre per i viola ennesima prestazione sottotono. E, a questo punto, i rumors sull’esonero di Giuseppe Iachini potrebbero presto trasformarsi in realtà.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021