La Serie A 2020-2021 è tornata in campo per giocare i tre recuperi della prima giornata, in questo mercoledì 30 settembre. L’ultimo di questi ha visto una nuova dimostrazione di forza dell’Atalanta, nella super vittoria per 4-1 all’Olimpico sul campo della Lazio. Le prime due sfide sono andate invece in scena alle ore 18:00 con la goleada dell’Inter al Vigorito sul campo del Benevento, mentre alla Dacia Arena lo Spezia ottiene la sua prima storica vittoria nella massima serie, vincendo per 2-0 sull’Udinese.

Lazio-Atalanta 1-4

La prima frazione di gioco vede l’Atalanta giocare con grande autorità, andando in vantaggio al 10’: cross in mezzo di Gomez, sponda aerea di Hateboer e Gosens col sinistro batte Strakosha. La Lazio prova a reagire, ma senza avere grandi idee. Gli ospiti controllano e nell’ultimo quarto d’ora allungano. La rete dello 0-2 arriva al 32’: Gosens crossa dalla sinistra e pesca dalla parte opposta Hateboer, che impatta perfettamente il pallone col destro e la mette sotto la traversa. Poco dopo Immobile, dopo forse aver disturbato fallosamente Sportiello in uscita, colpisce la traversa col destro. Al 41’ però l’Atalanta vola sul 3-0: Gomez raccoglie una respinta in area, dribbla Acerbi con una facilità disarmante e poi incrocia il destro.

gol Gomez, Lazio-Atalanta

Il secondo tempo si apre con i biancocelesti che partono forte e al 57’, dopo un grande intervento di Sportiello su Marusic, trovano l’1-3: cross di Milinkovic-Savic che pesca Caicedo tutto solo a centro area, stop e tocco in rete da due passi dopo essersi liberato di Sportiello. L’Atalanta accusa il colpo e rischia grosso subito dopo, ma Immobile davanti a Sportiello non è freddo, mettendo sull’esterno della rete. Un errore fatale per i padroni di casa, dato che al 61’ gli orobici chiudono i giochi col 4-1: azione che parte da Malinovskyi, poi l’ucraino allarga per Gomez che prende palla in area sulla sinistra, si sposta il pallone sul mancino e scarica una frustata al sette che Strakosha riesce solo a toccare.

Benevento-Inter 2-5

Partita senza storia quella giocata al Vigorito tra Benevento e Inter, con i nerazzurri di Conte nettamente superiori. La prima frazione si chiude già sul punteggio di 4-1 per l’Inter che ipoteca ovviamente la vittoria. Gli ospiti passano in vantaggio dopo una manciata di secondi con Lukaku che, con un’azione in fotocopia alla rete del 3-3 contro la Fiorentina, insacca sull’assist di Hakimi. Al 24′ è già tempo di 0-2: Hakimi cambia fascia e trova Young: l’inglese fa sponda con la testa e trova un meraviglioso sinistro al volo di Gagliardini che batte Montipò. Quest’ultimo è protagonista negativo nel 0-3 interista al 28′, sbagliando un rinvio e innescando Gagliardini che mette in mezzo dove Lukaku non sbaglia.

Vidal-Caprari, Benevento-Inter

Anche Handanovic sbaglia e al 34′ serve erroneamente Caprari, controllo e destro nell’angolino per l’1-3 che prova a riaccendere il Benevento. Ma l’inerzia non cambia e l’Inter trova anche l’1-4 con Achraf Hakimi: il marocchino entra in area sul cross di Young e sfrutta l’errore sul controllo di Letizia per segnare l’1-4 con cui si chiude la prima frazione. Nella ripresa i ritmi calano sensibilmente, con Moncini che colpisce un palo con un destro in diagonale al 49′. Arrivano comunque altri gol, prima col quinto sigillo nerazzurro di Lautaro Martinez al 71′ e poi con la doppietta di Caprari al 76′ per il 2-5.

Udinese-Spezia 0-2

esultanza gol Galabinov, Spezia

Lo Spezia parte forte e va anche a segno con un bel destro di Ricci dal limite, ma il VAR ravvisa un precedente fuorigioco di Verde e annulla tutto. L’Udinese comunque fatica tantissimo a fare gioco, i liguri tengono spesso e volentieri nelle mani il pallino del gioco e al 29′ passa in vantaggio con merito: azione sulla corsia mancina da parte di Gyasi, traversone con il contagiri per Galabinov che sfugge alla marcatura di Palumbo e di testa manda alle spalle di Musso. Nel secondo tempo l’Udinese spinge, sfruttando anche l’espulsione di Terzi al 65′ per doppia ammonizione. Ma i friulani creano poco e, anzi, al 95′ in contropiede è ancora Galabinov a fare 2-0.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021