Dopo la vittoria dell’Inter a Firenze venerdì sera, la 21esima giornata di Serie A è proseguita in questo sabato 6 febbraio con altri quattro match. La sfida più attesa era quella dell’Allianz Stadium di Torino dove la Juventus ha battuto la Roma per 2-0, effettuando il sorpasso ai giallorossi e salendo al terzo posto con 42 punti. Nei match delle 15:00 sono arrivati tanti gol, in primis nel 3-3 di Bergamo fra Atalanta e Torino (granata a rimontare dal 3-0 sotto dopo 21′!) e nel successo esterno per 2-1 dello Spezia sul campo del Sassuolo. Infine, nella sfida delle ore 20:45, il Napoli è andato ko per 2-1 sul campo del Genoa, pagando a caro prezzo le ormai solite disattenzione difensive.

Juventus-Roma 2-0

La Roma parte anche bene e con discreta autorità, ma la Juventus al primo vero affondo passa in vantaggio al 13′: ripartenza di Alex Sandro sulla sinistra, che salta secco Cristante, passaggio in area di rigore per Morata che spalle alla porta appoggia per Cristiano Ronaldo al limite il quale, dopo lo stop di destro con la suola, calcia con il sinistro all’angolino basso sbloccando la gara. La reazione dei giallorossi è buona e al 20′ Cristante sfiora il pari con un gran destro dal limite che esce fuori per centimetri. Tuttavia la Juventus quando riparte è sempre pericolosa e al 22′ è quasi doppietta per Ronaldo: ancora Morata mette in moto il numero 7 che, in area di rigore, incrocia con il destro e trova la deviazione di Kumbulla che stampa il pallone sulla traversa.

Ronaldo-Ibanez, Juventus-Roma

Il secondo tempo si apre senza cambi e con una Roma col possesso palla ma senza mai essere realmente pericolosa. E infatti al 63′ Fonseca prova a cambiare qualcosa, effettuando un triplo cambio inserendo Diawara, Carles Perez e il rientrante Dzeko. Gli ultimi due confezionano una buona giocata poco dopo, ma il sinistro a volo dello spagnolo è bloccato in due tempi da Szczęsny. Dall’altra parte Pirlo risponde inserend Cuadrado e Kulusevski, con i bianconeri che su quest’asse trovano il 2-0 al 70′: imbucata del colombiano per lo svedese che, con Pau Lopez in uscita, mette in mezzo per Ronaldo ma ad anticipare il portoghese arriva Ibanez per il più classico degli autogol. Nel finale di match la Roma ci prova, ma senza grande fortuna. Finisce 2-0 per i bianconeri.

Genoa-Napoli 2-1

La prima frazione di gioco vede il Napoli calciare 13 volte verso la porta di Perin, di cui 7 nello specchio, e colpire una traversa con Petagna. Ma il risultato dice 2-0 Genoa. Il Napoli comincia forte, colleziona qualche conclusione con Perin sempre attento, ma al primo affondo è però il Genoa a passare all’11’, con Pandev che sfrutta un errore in uscita della difesa azzurra e batte Ospina. Passa un quarto d’ora e gli azzurri continuano ad attaccare, ma alla seconda azione arriva il raddoppio genoano, minuto 26: ancora Pandev, il grande ex, a tu per tu con Ospina non sbaglia, messo in porta da un bell’assist di Zajc.

gol Pandev, Genoa-Napoli

Il secondo tempo vede sempre lo stesso copione col Napoli all’attacco e Gattuso che manda in campo Osimhen e Insigne al 54’. Tra i più attivi c’è Politano che al 58’ sfiora la rete con un gran sinistro da fuori, poi Perin è bravissimo ad alzare in corner un destro di Demme. I lunghi attacchi dei partenopei trovano concretezza al 79’, con Politano che scarica in rete il proprio mancino per l’1-2, dopo un rinvio sbilenco della difesa rossoblu. Il Napoli spinge ancora e al 93′ Elmas manca una grande chance, sparando alto da ottima posizione. Vince ancora il Genoa, perde ancora il Napoli.

Atalanta-Torino 3-3 e Sassuolo-Spezia 1-2

Tanti gol e spettacolo annesso nelle prime due sfide di giornata, a cominciare dal pirotecnico 3-3 del Gewiss Stadium di Bergamo tra Atalanta e Torino. Si mangia decisamente mani la formazione di Gasperini, avanti 3-0 dopo 21 minuti con le reti di Ilicic, Gosens e Muriel. Poi però gli orobici staccano la spina e il Torino dimostra orgoglio, andando a segno due volte prima dell’intervallo con Belotti (ribattuta dopo essersi fatto parare il rigore da Gollini) e Bremer in mischia. Nel secondo tempo, minuto 84, arriva il definitivo 3-3 di Bonazzoli con un colpo di testa. Un pari importantissimo per i granata in ottica salvezza, adesso a quota 16, mentre occasione sprecata dagli orobici che salgono a quota 37.

gol Ilicic, Atalanta-Torino

Nel match giocato invece al Mapei Stadium, è arrivata un’altra rimonta ma con vittoria esterna dello Spezia sul Sassuolo. Dopo il vantaggio della squadra di De Zerbi firmato da Caputo al 25′ con un bellissimo contropiede, è arrivata la rimonta dei liguri con i gol di Erlic e Gyasi , entrambi su azioni da calcio d’angolo. Con questo risultato la formazione di Italiano sale a 21 punti, allungando sulla zona retrocessione, mentre i neroverdi restano fermi a quota 29, perdendo ‘colpi’ in ottica zona europea.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021