La tredicesima giornata di Serie A si è aperta con tre anticipi in questo sabato 19 dicembre. L’ultimo ha visto la Juventus vincere senza problemi per 4-0 sul campo del Parma, con Cristiano Ronaldo autore di una doppietta. Nelle altre due sfide del pomeriggio, vince la Sampdoria nel 3-1 del Ferraris contro il Crotone, mentre è finita 1-1 Fiorentina-Verona giocata al Franchi di Firenze.

Parma-Juventus 0-4

La prima frazione di gioco vede una Juventus subito aggressiva e vogliosa di fare la partita, anche se è di Buffon il primo grande intervento di serata su Kucka al 16′. I bianconeri, in maglia arancione per l’occasione, aumentano la pressione e al 23′ arriva lo 0-1: tracciante di Alex Sandro dalla fascia sinistra, il pallone filtra e Kulusevski, dimenticato dalla difesa del Parma, sinistro piazzato nell’angolo opposto e palla nel sacco. Il Parma accusa il colpo e al minuto 28 arriva anche lo 0-2.

gol Kulusevski, Parma-Juventus

Grande giocata di Morata, che da sinistra mette un pallone a centro area, elevazione delle sue di Ronaldo che la mette all’angolino, dove Sepe non può arrivare. Nel finale ospiti ancora pericolosi e con Bonucci che spreca il tris da pochi passi. Il secondo tempo si apre con Karamoh al posto di Gervinho negli emiliani, ma al 48′ arriva lo 0-3 che chiude i giochi: Bentancur ruba palla a centrocampo, poi è bravo Ramsey a servire Ronaldo, il portoghese non si fa pregare e batte Sepe sul secondo palo con un gran diagonale. La Juventus non si ferma e sfiora più volte anche il poker, anche se dall’altra parte c’è anche tempo per un altro grande intervento di Buffon su Kucka. Poi Pirlo gestisce le forze e manda in campo a più riprese Bernardeschi, Cuadrado, Portanova e Chiesa, ma Morata ha fame e al minuto 86′ fa 0-4 di testa.

Sampdoria-Crotone 3-1

Nella seconda sfida di giornata, la Sampdoria ha dato continuità e bissato il successo di mercoledì sera a Verona. I blucerchiati si sono infatti imposti per 3-1 al Ferraris contro il Crotone, facendo un bel balzo in avanti in classifica, toccando quota 17 punti. La sfida ha visto i padroni di casa andare in vantaggio con Damsgaard al 26′, a segno su cross di Jankto, col ceco a sua volta protagonista in prima persona del raddoppio al 36′. Il Crotone reagisce ed accorcia con Simy su rigore a fine primo tempo.
Nella ripresa entra in campo Quagliarella al 60′ che, alla prima occasione, segna di testa (65′). L’attaccante campano va ancora in gol al 91′, sul perfetto assist di Candreva entrato a sua volta nel finale, ma il VAR gli nega la gioia della doppietta personale.

Claudio Ranieri, allenatore Sampdoria

Nel post match, il tecnico dei doriani Claudio Ranieri, che ha riproposto la stessa formazione iniziale di Verona, ha commentato: “Avevamo vinto a Verona e mi sembrava giusto riproporre la stessa squadra. Quagliarella è importante, io ho parlato con lui in tempi non sospetti. Non può giocare 90 minuti per 38 partite. A Fabio ho detto “te li stanco prima e poi entri tu”. E’ il nostro goleador principe ma va gestito. Poi lui vuole sempre giocare ed è giusto così. La partita? Vincevamo 2-0 e va bene ripartire, ma bisogna anche saper gestire le partite. Rallentare il gioco, far girare a vuoto gli avversari. Invece poi non siamo stati attenti e abbiamo causato il rigore. Nel secondo tempo siamo ripartiti subito a mille. Abbiamo 14 punti, 10 fuori e 4 in casa. Così non va bene, lo avevo detto ai ragazzi”.

Fiorentina-Verona 1-1

La Fiorentina non riesce a trovare la via della vittoria nemmeno in questo turno, pareggiando 1-1 in casa contro il Verona. La sfida del Franchi ha vissuto di fatto si due rigori fischiati dall’arbitro Forneau, realizzati da Veloso prima per il vantaggio scaligero all’8′ e da Vlahovic poi al 19′ per il definitivo pari viola. Per i ragazzi di Cesare Prandelli è il secondo pareggio consecutivo, in attesa di incontrare martedì prossimo la Juventus, ma la classifica resta deficitaria, col quart’ultimo posto a 11 punti. Il Verona è invece ai margini della zona europea a quota 20.

esultanza gol Vlahovic, Fiorentina-Sampdoria

Nel post match il tecnico dei gigiliati, Cesare Prandelli, ha dichiarato: “Nelle ultime due partite le prestazioni ci sono state, la vittoria che manca non deve influenzarci. Dobbiamo migliorare in fase offensiva, ma oggi era difficile perché aver preso subito il rigore ci ha fatto spendere molte energie. Nella ripresa abbiamo portato pochi uomini in area di rigore. Tre settimane fa avremmo preso imbarcate pazzesche, oggi siamo rimasti in gara senza concedere nulla a un Verona che gioca molto aggressivo. Sappiamo dove dobbiamo crescere, ma vedo la squadra migliorata. Ora la Juventus? Dovremo fare la prestazione su un campo difficile, cercheremo di recuperare le energie per arrivare mentalmente pronti”.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021