La 37esima giornata di Serie A si è apertacon i due anticipi programmati in questo martedì 28 luglio. Nell’ultimo giocato al Meazza di Milano l’Inter di Conte ha vinto per 2-0 contro il Napoli, con una rete per tempo di D’Ambrosio e Lautaro Martinez. Alle 19:30 invece i riflettori si erano accesi allo stadio Tardini, dove la sfida fra Parma e Atalanta ha visto gli orobici vincere in rimonta per 2-1, con i gol di Malinovskyi e Gomez.

Inter-Napoli 2-0

Le formazioni ufficiali vedono Borja Valero preferiro a Eriksen sulla trequarti interista, mentre si rivede Barella dopo aver scontato la squalifica. Davanti la coppia Lukaku-Sanchez. Gattuso stravolge il Napoli rispetto alla sfida contro il Sassuolo: Politano, Milik ed Insigne davanti, a centrocampo c’è Demme con Elmas e Zielinski mentre in difesa Hysaj torna a destra e Mario Rui si riprende il posto a sinistra.

Nerazzurri che partono forte e segnano al minuto 11, praticamente alla prima occasione: a‏zione partita da Brozovic, abile a rubar palla a Mario Rui, proseguita con Candreva dalla destra e traversone che trova sull’out opposto Biraghi. L’esterno mette in mezzo trovando D’Ambrosio pronto a concludere a rete di sinistro e prendere in controtempo Meret. Napoli comunque pericoloso e vicino al pareggio in più di un’occasione con Handanovic attento su Zielinski e Politano.

Mario Rui-D'Ambrosio, Inter-Napoli

Il più pericoloso è comunque Insigne che ha due occasioni, sfiorando prima il palo e poi trovando la deviazione provvidenziale di Candreva. All’intervallo è 1-0 Inter.

Il secondo tempo si apre senza cambi e con un Napoli sempre proteso in avanti. Ma l’unica vera chance capita al 64′ con un mancino rasoterra di Elmas che esce di pochissimo fuori. Poco prima Conte aveva mandato in campo Lautaro Martinez e Godin, azzeccando i cambi perché proprio l’argentino al 74′ fa 2-0: partenza in progressione del numero 10 e poi gran tiro a giro da fuori che fa secco Meret sul palo più lontano. Per il Napoli le speranze finiscono qui, vince l’Inter che respinge l’assalto dell’Atalanta al secondo posto, prima dello scontro diretto di sabato prossimo.

Parma-Atalanta 1-2

La penultima giornata di Serie A si è aperta con la vittoria per 2-1 dell’Atalanta sul campo del Parma, lasciando dunque l’Emilia ancora con l’obiettivo aperto di terminare questo altro grande campionato al secondo posto. Dopo un primo tempo sottotono e chiuso meritatamente avanti dai ducali per 1-0 con la rete dell’ex Kulusevski, migliore in campo, nella ripresa gli orobici hanno ribaltato il punteggio negli ultimi venti minuti con le reti di Malinovskyi e Gomez.

gol Malinovskyi, Parma-Atalanta
Parma-Atalanta serie A

Al termine della sfida contro i gialloblu, il tecnico dei bergamaschi, Gian Piero Gasperini, ha commentato: “Credo sia stato il peggior primo tempo della stagione, poi c’è stata la reazione e anche i cambi hanno aiutato molto. Dopo dodici partite con questa frequenza c’è indubbiamente un po’ di scarico fisico e nervoso, ma se veniamo bene in questo modo vuol dire che le gambe stanno bene. Il secondo posto per noi sarebbe il miglior risultato di sempre, non è determinante come arrivare in Champions ma ci proveremo fino all’ultimo.

Ilicic? Viaggiamo un po’ alla giornata, più passano i giorni e più diventa difficile. Sarà molto difficile recuperarlo per la Champions. Siamo stati molti mesi senza Zapata, ora abbiamo questa assenza arrivata nel momento decisivo della stagione anche se la squadra la sta sopportando bene trovando gli equilibri giusti. Ilicic per noi è fondamentale, è come se mancasse Dybala alla Juve o Immobile alla Lazio. Il nostro potenziale offensivo è meno forte”.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 37ª GIORNATA