La 33esima giornata di Serie A, dopo la goleada dell’Atalanta contro il Brescia nell’anticipo del martedì, è proseguita con altre sette sfide in questo mercoledì 15 luglio. Nelle ultime quattro giocate con inizio alle ore 21:45, successi per Roma e Fiorentina, contro Verona e Lecce, mentre finiscono pari Sassuolo-Juventus e Udinese-Lazio. Invece nelle tre sfide giocate alle ore 19:30 successi per Milan, 3-1 al Parma, e Sampdoria, 3-0 al Cagliari, mentre 1-1 al Dall’Ara tra Bologna e Napoli.

Sassuolo-Juventus 3-3, Udinese-Lazio 0-0

Partita pirotecnica al Mapei Stadium dove la Juventus parte forte e vola sul 2-0 in appena 12 minuti con le reti di Danilo e Higuain. Sembra tutto facile per i bianconeri, i quali però si ‘siedono’ incredibilmente come già fatto col Milan e subiscono le iniziative del Sassuolo. I neroverdi giocano bene e accorciano al 27′ con Djuricic, prima di completare la rimonta ad inizio ripresa con Berardi al 51′ e Caputo al 54′. Questa volta però la formazione di Sarri si rialza e al 64′ Alex Sandro fa 3-3. Un altro piccolo passo verso lo Scudetto per la Juventus, ma i motivi di preoccupazione di certo non possono mancare in casa juventina.

Luis Alberto, Lazio

Invece tante occasioni alla Dacia Arena ma nessun gol tra Udinese e Lazio. Le emozioni e le chance per vincere non sono certamente mancate sia ai friulani che ai capitolini, ma senza avere la giusta lucidità sotto porta. Con questo pari la formazione di Gotti muove un piccolo passo verso la salvezza salendo a quota 36 punti, a più sette sul Lecce terz’ultimo, mentre i biancocelesti tornano a fare risultato dopo tre ko di fila, ma con 69 punti subendo il sorpasso dell’Atalanta al secondo posto.

Roma ancora ok, Lecce travolto dalla Fiorentina

La Roma infila la terza vittoria, dopo Parma e Brescia, battendo il Verona all’Olimpico e allungando al quinto posto con 57 punti, a più quattro su Napoli e Milan. Primo tempo chiuso sul 2-0 con i gol di Veretout su rigore al 10′ e Dzeko al 48′ nel recupero. Ad inizio ripresa gli scaligeri accorciano subito le distanze con Pessina, ma senza poi riuscire a completare la rimonta.

Al Via del Mare andava in scena invece un delicato scontro, con la Fiorentina che si è guadagnata di fatto la salvezza quasi aritmetica, vincendo nettamente per 3-0 contro il Lecce. Succede tutto nel primo tempo con la rete in avvio di Chiesa al 6′, un rigore sbagliato da Pulgar all’11, e le reti di Ghezzal (38′) e Cutrone (40′) a chiudere i conti (inutile il gol dei giallorossi all’88’ con Shakhov). Salentini sempre terz’ultimi con 29 punti, a meno uno dal Genoa impegnato giovedì sera sul campo del Torino.

Pari Napoli a Bologna, vincono Milan e Samp

Nelle sfide delle 19:30 partiamo dal ritorno al successo del Milan, dopo il 2-2 di Napoli, con i rossoneri che hanno superato in rimonta per 3-1 il Parma. Il primo tempo del Meazza si è chiuso col vantaggio ospite e la rete di Kurtic al 44′, poi nella ripresa un assolo dei rossoneri andati a segno prima con Kessié al 55′ e Romagnoli al 59′, infine col tris di Calhanoglu al 77′.

esultanza Kessie, Milan-Parma

E così la formazione di Stefano Pioli ha riagganciato al sesto posto il Napoli con 53 punti, con i partenopei che hanno invece pareggiato per 1-1 a Bologna. Vantaggio azzurro con Manolas al 7′, meritato pari dei felsinei con Barrow all’80’.

Nell’altra sfida giocata nel tardo pomeriggio, netto successo per 3-0 della Sampdoria sul Cagliari, con i blucerchiati di Ranieri alla quarta vittoria nelle ultime cinque e una salvezza ormai ad un passo. Primo tempo chiuso avanti 2-0 con i gol di Gabbiadini e Bonazzoli, poi quest’ultimo ancora a segno in acrobazia per doppietta personale e tris finale.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 37ª GIORNATA