La 32esima giornata di Serie A, dopo le vittorie di Sassuolo, Roma e il 2-2 di Juventus-Atalanta negli anticipi, è proseguita con altre sei sfide in questa domenica 12 luglio. L’ultima di queste nel posticipo del San Paolo tra Napoli e Milan, col 2-2 finale che ha regalato anche un buon spettacolo.

Invece la prima sfida, giocata alle ore 17:15, il Genoa di Nicola ha trovato la vittoria nel 2-0 interno alla Spal. Nei match delle ore 19:30, sempre per la zona salvezza, vittoria fondamentale della Sampdoria per 3-1 sul campo dell’Udinese, mentre il Lecce pareggia 0-0 a Cagliari. Infine altri due pari in Fiorentina-Verona 1-1 e Parma-Bologna 2-2.

Napoli-Milan 2-2

La sfida del San Paolo, come da previsioni, si gioca a viso aperto e il Napoli all’inizio ha due grandi occasioni, trovando però un super Donnarumma. Prima è Mertens a vedersi respingere un destro rasoterra, dopo una splendida serpentina, poi invece Callejon trova la pronta risposta del numero uno rossonero sul proprio sinistro da pochi passi. Il Milan, scampato il pericolo, passa in vantaggio al 20‘: palla in area sulla destra per Rebic, il croato gira su se stesso e va al cross morbido per Theo Hernandez che colpisce di potenza e batte Ospina.

La risposta del Napoli non si fa troppo attendere e al 34′ arriva il meritato pareggio: Insigne batte un calcio di punizione e scodella al centro, Di Lorenzo sfiora e Donnarumma respinge male proprio sui piedi dell’ex Empoli, per il quale è un gioco da ragazzi spingere in porta da due passi. Nel finale ancora Napoli con un sinistro violento di Mario Rui che Donnarumma però respinge.

Ibrahimovic-Koulibaly, Napoli-Milan

Il secondo tempo si apre con Saelemaekers al posto di Paquetà e il match continua a regalare del buon calcio. E al 60′ il Napoli completa la rimonta e si porta sul 2-1: Fabian manda Callejon sul fondo a destra, l’ex Real Madrid crossa basso verso Mertens, tiro di prima intenzione del belga e la deviazione di Romagnoli beffa Donnarumma. Piolo manda in campo Leao e Bonaventura e proprio quest’ultimo al 71′ si guadagna un calcio di rigore, atterrato da Maksimovic. Dal dischetto Kessie spiazza Ospina e fa 2-2. Il match finisce in parità, con i rossoneri che lo chiudono in dieci per il doppio giallo subito da Saelemaekers tra l’85’ e l’87’.

Vincono Sampdoria e Genoa, pari Lecce

Il pomeriggio della 32esima giornata di Serie A è cominciato col successo interno per 2-0 del Genoa sulla Spal, con una rete per tempo di Pandev e Schone, sbagliando anche un rigore nel mezzo con Iago Falque. Rossoblu adesso quart’ultimi a quota 30, visto che i liguri hanno risorpassato il Lecce. Infatti i salentini hanno fatto 0-0 sul campo del Cagliari, salendo a quota 29.

Ma in coda chi ha fatto uno scatto deciso verso la salvezza è la Sampdoria di Claudio Ranieri, che porta a casa un altro scontro importantissimo, dopo quelli contro Lecce e Spal, battendo per 3-1 alla Dacia Arena l’Udinese.

gol Bonazzoli, Udinese-Sampdoria

Andati sotto con la rete di Lasagna al 38′, i blucerchiati hanno reagito prontamente e al 45′ è stato Quagliarella, tornato in campo dopo l’infortunio. Poi nel finale di partita prima una gran rovesciata di Bonazzoli e poi un sinistro dei suoi di Gabbiadini hanno firmato il tris finale, con la squadra di Ranieri adesso salita a 35 punti, agguantando proprio i friulani e con sei lunghezze di vantaggio sul terz’ultimo posto.

Finiscono pari Fiorentina-Verona e Parma-Bologna

Nelle altre due sfide giocate nel tardo pomeriggio, non sono mancati gol e colpi di scena in extremis. A partire dalla sfida del Franchi di Firenze, dove Fiorentina e Verona hanno pareggiato per 1-1. Vantaggio ospite con Faraoni al 18′, ma quando sembra tutto finito il pareggio viola arriva al 96′ con la rete di Cutrone. Adesso la squadra di Iachini con 36 punti è a più sette sul Lecce terz’ultimo, mentre per gli scaligeri occasione persa in ottica corsa all’Europa League, salendo a 44 punti.

gol Danilo, Parma-Bologna

Gol e spettacolo anche nel derby emiliano del Tardini fra Parma e Bologna. Partenza sprint dei felsinei di Mihajlovic che in poco più di un quarto d’ora si portano sullo 0-2 con i gol di Danilo al 3′ e Soriano al 16′. Ma anche qui i minuti di recupero diventano determinanti. Infatti i ducali accorciano le distanze al 93′ con Kurtic, completando la clamorosa rimonta con Inglese al 95′. Con questo pari Parma che tocca quota 40, Bologna poco più sopra a 42.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 35ª GIORNATA