La 31eisma giornata di Serie A si è chiusa con i due posticipi programmati in questo giovedì 9 luglio. Nell’ultimo giocato al Bentegodi l’Inter di Conte non riesce a vincere al Bentegodi contro il Verona pareggiando per 2-2, scendendo al quarto posto con 65 punti, a meno uno dall’Atalanta terza. Alle 19:30 invece i riflettori si erano accesi al Mazza di Ferrara, dove l’Udinese ha vinto nettamente per 3-0 sul campo della Spal, andando a più otto sul terz’ultimo posto del Genoa.

Verona-Inter 2-2

La sfida inizia subito col ‘botto’ perché il Verona dopo appena 2 minuti è già in vantaggio: lancio profondo effettuato da Dimarco sulla sinistra per Lazovic, il serbo punta e salta facilmente uno Skriniar troppo molle, poi da posizione defilata batte Handanovic con un destro sotto la traversa. L’Inter fatica moltissimo ed è ancora il Verona a sfiorare il gol: prima con un clamoroso palo di Veloso con un sinistro dal limite, poi con Dimarco che va vicino all’eurogol con un mancino volante. L’Inter solo nella parte finale del tempo ci prova, ma Brozovic è impreciso dal limite. Mentre Sanchez trova pronto Silvestri sulla punizione dal limite.

Valero-Veloso, Verona-Inter

Il secondo tempo si apre però con un’Inter diversa e più vogliosa. E al 49′ è già 1-1 con la rete di Candreva: Lukaku prende posizione col fisico su Kumbulla e calcia colpendo il palo, la palla però arriva sui piedi del numero 87 che col destro non lascia scampo a Silvestri. Appena sei giri di lancette e i nerazzurri completano la rimonta: Gagliardini galoppa palla al piede e serve Candreva che va al cross verso il centro deviato alle spalle di Silvestri da Dimarco. La partita sembra essere in controllo totale degli ospiti con un Verona molto stanco, ma all’86’ arriva l’inaspettato 2-2: azione in percussione di Rrahmani e scarico all’indietro per Veloso che calcia di fatto un rigore in movimento battendo Handanovic. Finisce 2-2, i nerazzurri sono ora quarti.

Spal-Udinese 0-3

L’Udinese infila la seconda vittoria consecutiva in trasferta ed effettua u autentico scatto in avanti verso la salvezza, toccando quota 35 punti andando a più otto sulla terz’ultima posizione. Il tris esterno rifilato alla Spal, oltre a condannare quasi sicuramente gli ospiti alla retrocessione, ha portato i friulani ad un passo dalla permanenza nella massima serie. Un match già indirizzato nel primo tempo con le reti di De Paul e Okaka, prima del sigillo finale di Lasagna, al quinto gol nelle ultime quattro.

esultanza De Paul e Lasagna, Udinese

Al termine del successo contro i spallini, il tecnico dei friulani, Luca Gotti, ha commentato. “La partita con il Genoa mi era decisamente rimasta in testa ma credo che questa non fosse la settimana più importante in generale quanto la più importante dal punto di vista della classifica. Giocare tre partite in una settimana con le due genovesi e la SPAL aveva un gran peso all’interno della classifica, che con questi 3 punti migliora. Si tratta di una vittoria meritata, i ragazzi l’hanno costruita pian piano e non era scontato. Le energie possono venir meno a forza di giocare tutte queste partite ad un ritmo così incessante e le sorprese sono dietro l’angolo”.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 35ª GIORNATA