La Serie A è tornata in campo con i primi due match validi per la 29esima giornata. L’ultimo di questi ha visto la Juventus vincere senza troppi problemi al Ferraris contro il Genoa per 3-1, risolvendo ad inizio ripresa la contesa con i gol di Dybala e Ronaldo, poi anche le firme di Douglas Costa e Pinamonti. Nella sfida delle ore 19:30 invece, la Lazio ha vinto ancora in rimonta per 2-1 contro il Torino, andando a segno nel secondo tempo con Immobile e Parolo.

Genoa-Juventus 1-3

Parte bene la Juventus con i bianconeri che prendono il comando del gioco. E vista la munita difesa del Genoa, Bernardeschi e Ronaldo ci provano con potenza dalla distanza, ma in entrambi i casi è decisivo il volo plastico di Perin, uno dei tanti ex della serata di Marassi. A metà del primo tempo i rossoblu riescono a gestire meglio la sfida, salendo un po’ sul campo e non difendendo più al limite dell’area. Nel finale però ancora una volta Perin protagonista, con l’estremo difensore di casa presente nel respingere prontamente un destro da posizione defilata sempre di CR7.

Ronaldo-Behrami, Genoa-Juventus

Il secondo tempo si apre subito con un doppio cambio ordinato da Nicola: dentro Lerager per Schone e Sanabria per Favilli. Ma la Juventus ha Dybala e la Joya al 50′ decide che il match va sbloccato: serpentina sulla destra all’interno dell’area di rigore, altra finta a rientrare su Masiello e sinistro sul palo lontano a battere Perin. Passano solo sei giri di lancette e questa volta è Cristiano Ronaldo a prendersi la scena, scagliando un destro dai venticinque metri che trafigge ancora Perin per lo 0-2 al 56′. Nel finale arrivano altri due gol: prima lo 0-3 con uno splendido tiro a giro di Douglas Costa, poi è il genoano Pinamonti con una bella giocata e un sinistro sotto la traversa a rendere meno amaro il passivo per i liguri.

Torino-Lazio 1-2

Dopo la Fiorentina tocca al Torino e la Lazio vincere ancora in rimonta. I biancocelesti si impongono per 2-1 allo stadio Olimpico e dunque non mollano la corsa allo Scudetto. Un match subito in salita per i biancocelesti. Pochi minuti di gioco e dagli sviluppi di un calcio di punizione Immobile (ammonito e diffidato salterà Lazio-Milan, così come Caicedo) colpisce di mano fermando una conclusione di Nkoulou: è rigore che Belotti trasforma.

Nel secondo tempo per, ma già negli ultimi venti minuti della prima frazione, la Lazio domina e la logica conseguenza sono le due reti che ribaltano il punteggio. Al 48′ Luis Alberto ispira e Immobile, impreciso due volte nel primo tempo, questa volta incrocia il sinistro e fa 1-1. Il Torino è stanco, Belotti non riesce più a difendere palla pur lottando e al 72 un destro dal limite di Parolo, deviato da Bremer, batte l’incolpevole Sirigu.

gol Immobile, Torino-Lazio

Al termine del match ha parlato il vice allenatore Massimiliano Farris, vista l’assenza per squalifica di Simone Inzaghi e ‘confinato’ in tribuna: “La squadra sta crescendo e stiamo assistendo a partite strane. A Bergamo abbiamo fatto una grande mezz’ora, poi dobbiamo fare i complimenti all’Atalanta. La condizione c’è e lo abbiamo dimostrato con Fiorentina e Torino, vincendo in rimonta. L’aspetto mentale è il più importante.

Immobile e Caicedo squalificati col Milan? A breve non abbiamo possibilità di recuperare nessuno. Dobbiamo valutare Cataldi e Marusic che si sono riscaldati ma non erano pronti. Dobbiamo vedere chi affiancare a Correa contro il Milan, potrebbe esserci anche un’ipotesi di cambio modulo. Leiva ha un problema al menisco esterno. C’è stato qualche intoppo di troppo e speriamo di recuperarlo presto”.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 35ª GIORNATA