Dopo gli anticipi di venerdì e sabato (con Inter-Sassuolo rinviata), la 28esima giornata di Serie A è proseguita in questa domenica 21 marzo con quattro match tra le ore 12:30 e le ore 15:00. All’ora di pranzo vittoria dell’Atalanta per 2-0 sul campo del Verona, mentre nel pomeriggio la Juventus di Pirlo ha clamorosamente perso in casa per 1-0 contro il Benevento, confermando di essere in grande difficoltà. Nelle altre due sfide successi importanti di misura per Lazio e Sampdoria, rispettivamente contro Udinese e Torino. Nel primo posticipo successo prezioso del Milan per 3-2 sul campo della Fiorentina, restando al secondo posto con 59 punti.

Juventus-Benevento 0-1

Il primo tempo dell’Allianz Stadium finisce a reti inviolate, anche se i pericoli maggiori creati all’avversario sono di marca Juventus. Prima ci provano sena fortuna Ronaldo e Danilo, poi al 35′ c’è spazio per il VAR: prima Abisso fischia un rigore a favore dei bianconeri per un tocco di Foulon col braccio, poi visionando le immagini il direttore di gara torna sui propri passi. Nel finale, dopo un gol annullato a Ronaldo per offside, Morata si divora un’occasione clamorosa al 37′, mandando in curva il tap-in sulla respinta di Montipò dopo la deviazione aerea di De Ligt. Non succede altro e all’intervallo si va a reti bianche.

Pirlo, allenatore Juventus

La ripresa si apre senza cambi e con una Juventus ovviamente all’attacco, ma prima Chiesa e poi Kulusevski non trovano la porta di Montipò. Quest’ultimo al 68′ salva i suoi: contropiede Juventus dopo una azione insistita del Benevento, Kulusevski cerca Ronaldo a centro area ma l’attaccante viene anticipato da Barba che devia nella sua porta e Montipò evita l’autorete. Un minuto dopo però Benevento clamorosamente in vantaggio: errore clamoroso di Arthur che con un cambio campo sbagliato regala palla a Gaich in area di rigore, l’argentino arpiona palla e calcia di sinistro battendo Szczęsny. Nel finale di match entrano McKennie e Bentancur, con i bianconeri che spingono alla ricerca del pari e sicupando una grande chance al 91′: tiro di Ronaldo in area respinto da Montipò, sulla ribattuta Danilo arriva per primo e da da pochi passi spara altissimo.

Udinese-Lazio 0-1

La prima frazione della Dacia Arena vede la Lazio giocare bene e creare tanto, andando pericolosamente al tiro con Luis Alberto prima e Immobile poi. Al 37’ arriva la svolta del match con Marusic, al suo secondo gol in campionato, e l’1-0 della Lazio: il numero 77 controlla, dopo un velo dello stesso Luis Alberto, e fa partire una conclusione precisa a superare Musso sulla sua sinistra. I padroi di casa reagiscono e al 47′ Reina salva su Stryger-Larsen, col danese arrivato a tu per tu col portiere iberico. Il secondo tempo vede l’Udinese partire forte e colpire un palo con un destro da fuori di De Paul, mentre la Lazio gioca prevalentemente in contropiede.

Il Milan batte 3-2 la Fiorentina

gol Ibrahimovic, Fiorentina-Milan

Una giornata importante in chiave Champions League, col Milan vittorioso per 3-2 allo stadio Franchi ed espugnando il campo della Fiorentina. Con questo successo i rossoneri hanno portato a quattro le lunghezze di vantaggio su Juventus e Atalanta, restando in seconda piazza a meno sei dall’Inter capolista. Partita bella e con tante emozioni, che il primo tempo ha visto chiudersi sull’1-1 col botta e risposta tra Ibrahimovic al 9′ e Pulgar al 17′. Senza dimenticare le due traverse colpite da Pezzella per i viola e ancora Ibra per i rossoneri. Nel secondo tempo partenza sprint della Fiorentina e 2-1 siglato da Ribery al 51′, col Milan costretto a risalire la china. E la reazione della squadra di Pioli arriva subito, col 2-2 firmato da Brahim Diaz al 57′ e il sorpasso realizzato da Calhanoglu al 72′.

Vincono Sampdoria e Atalanta

Sampdoria-Torino 1-0: Al Ferraris si gioca un primo tempo decisamente equilibrato e che la Sampdoria chiude avanti 1-0 all’intervallo con la rete del vantaggio arrivato al 25′: gran palla di Quagliarella per Augello che elude la marcatura di Lyanco e dalla sinistra mette al centro, Gabbiadini prolunga di prima per l’inserimento sul lato opposto di Candreva che, dopo aver controllato, batte Sirigu con un diagonale. Nel finale blucerchiati vicini anche al raddoppio, ma il destro di Quagliarella, deviato da Ansaldi, colpisce il palo. Nel secondo tempo il Torino attacca, ma senza creare grandi pericoli. I blucerchiati salgono al decimo posto con 35 punti, Torino fermo a quota 23 e a più uno sul Cagliari terz’ultimo.

Kovalenko-Faraoni durante Verona-Atalanta

Verona-Atalanta 0-2: Reduce dall’eliminazione in Champions League, l’Atalanta riprende il proprio cammino vincente in campionato, infilando la sesta vittoria nelle ultime sette. Gli orobici infatti, nel lunch match del Bentegodi, hanno battuto per 2-0 il Verona, chiudendo di fatto il discorso già nel primo tempo. Il match si è sbloccato al 33′ col rigore trasformato da Malinovskyi e concesso dall’arbitro Pairetto per un evidente tocco col braccio di Dimarco. Poco prima del’intervallo, minuto 42, è poi arrivato anche il raddoppio con Duvan Zapata, abile a sfuggire a Lovato e beffare Silvestri in uscita. Con questa vittoria la formazione di Gasperini è sempre più in zona Champions League con 55 punti, Verona invece rimasto fermo in nona piazza a quota 38.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021