Dopo aver completato i recuperi, la Serie A è già tornata in campo con tre match validi per la 27esima giornata. Nelle due sfide delle ore 19:30 il Milan ha travolto il Lecce al Via del Mare per 4-1, mentre 1-1 al Franchi tra Fiorentina e Brescia. Nel match conclusivo delle 21:45 la Juventus di Sarri ha vinto per 2-0 a Bologna, rispondendo alle critiche e dunque confermandosi in vetta alla classifica, andando a più quattro sulla Lazio in attesa del match di mercoledì prossimo dei biancocelesti sul campo dell’Atalanta.

Bologna-Juventus 0-2

La Juventus, dopo giorni di polemiche, risponde presente e torna a vincere. I bianconeri espugnano il Dall’Ara di Bologna, vincendo per 2-0 e indirizzando il match già nei primi 45′ di gioco. Avvio a rilento per i bianconeri, ma poi al 22′ una trattenuta di Denswil ai danni di De Ligt, vista al VAR da Rocchi, spiana la strada alla capolista che va in vantaggio col rigore di Cristiano Ronaldo. Al 35′ poi è Paulo Dybala con un perfetto sinistro dal limite a freddare Skorupski per lo 0-2 con cui si va all’intervallo.

Nel secondo tempo la Juventus sfiora subito il tris con un gran sinistro di Bernardeschi che colpisce un palo. Dall’altra parte il Bologna, sfruttando anche l’ingresso in campo di Palacio, prova a riaprire la contesa, reclamando anche un possibile rigore per un intervento scomposto di De Sciglio su Barrow, ma Rocchi e VAR propendono per il solo calcio d’angolo. Finisce 2-0 per la Juventus, che però chiude in dieci uomini per l’espulsione di Danilo, ammonito due volte nel giro di pochi minuti.

Lecce-Milan 1-4

Il Milan ritrova subito la vittoria e con un autoritario poker al Via del Mare di Lecce sale a quota 39 punti, agguantando momentaneamente il Napoli al sesto posto. I rossoneri hanno chiuso in vantaggio per 1-0 il primo tempo con la deviazione sotto porta di Castillejo, poi nella il pari salentino col rigore di Mancosu al 54′. Sembra complicarsi la sfida e invece pochi secondi dopo Bonaventura riporta avanti il Milan, approfittando di una difettosa respinta di Gabriel sul destro di Calhanoglu. Il Lecce si sbilancia, subendo prima il tris di Rebic e poi il poker di Leao.

Pioli, allenatore Milan

Al termine della sfida coi giallorossi, il tecnico milanista Stefano Pioli ha dichiarato: “Abbiamo giocato bene contro un Lecce che ha preferito aspettarci. Abbiamo trovato gli spazi per metterli in difficoltà. Siamo stati bravi a chiuderla subito, è una vittoria importante. Sono soddisfatto del risultato e della prestazione. La Roma al momento è lontana ma dobbiamo provare a fare più punti possibile, la squadra ha dimostrato di avere le potenzialità per giocare alla pari contro qualunque avversario”.

Fiorentina-Brescia 1-1

Allo stadio Franchi finisce invece 1-1 tra Fiorentina e Brescia. Un match equilibrato e che ha visto gli ospiti portarsi in vantaggio al 16′ col rigore di Alfredo Donnarumma. La reazione viola non si è fatta attendere e al 29′ è arrivato il pareggio di Pezzella. Nella ripresa i padroni di casa spingono, con un Ribery schierato dal 1′ e in buona condizione. Ma il gol non arriva per mancanza di concretezza degli avanti viola, i quali restando anche in dieci al 71′ per il doppio giallo a Caceres. Nel finale ancora occasioni da una parte e dell’altra, ma finisce 1-1.

Tonali-Castrovilli, Fiorentina-Brescia

Negli spogliatoi del Franchi sono arrivate le parole del tecnico gigliato, Giuseppe Iachini, anche lui espulso per proteste al 73′, il quale ha dichiarato: “Era la nostra prima partita dopo tre mesi e abbiamo sbagliato qualcosa di troppo all’inizio, andando avanti però abbiamo cominciato a tirare, e ci è mancato il gol. Abbiamo avuto numerose occasioni per poter segnare: sull’episodio del rigore c’è stato un errore ma la squadra ha comunque provato a continuare a giocare e fraseggiare. Non posso rimproverare più di tanto, solo la mancata determinazione quando si doveva fare gol”.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020

ORARI E DIRETTE TV SINO ALLA 35ª GIORNATA