La 24esima giornata di Serie A si è aperta in questo sabato 15 febbraio con tre anticipi. L’ultimo di questi si è chiuso col successo per 2-1 dell’Atalanta sulla Roma, con gli orobici che allungano così a più sei sui giallorossi al quarto posto. Nelle prime due partite invece, vittoria interna per 2-1 del Lecce al Via del Mare contro la Spal, mentre blitz esterno per 3-0 del Genoa sul campo del Bologna, a sconvolgere la corsa salvezza.

Atalanta-Roma 2-1

La sfida del Gewiss Stadium parte a ritmi elevatissimi come da previsione. La prima grande chance del match arriva al 10′ per l’Atalanta: tacco di Zapata per Ilicic che trova lo spazio per Gomez che arriva in area di rigore che tenta la conclusione ma arriva la risposta di Pau Lopez. La Roma gioca un match attento comunque, con Mancini a centrocampo a protezione dei due centrali difensivi Fazio e Smalling. Al 31′ Ilicic si rende pericoloso, ma è la Roma al 45′ a trovare lo 0-1: errore di Palomino che perde la sfera sulla trequarti, dopo un avventato retropassaggio di Hateboer, ne approfitta Dzeko che riconquista la sfera, arriva al limite prima di esplodere il destro che batte Gollini.

gol Dzeko, Atalanta-Roma

La ripresa si apre senza cambi ma con l’Atalanta che al 50′ fa subito 1-1: corner di Gomez, torre di Djimsiti sul secondo palo per Palomino che di sinistro non sbaglia l’appoggio in rete. Al 59′ Gasperini manda in campo Pasalic per Zapata e il croato al primo pallone giocato fa 2-1: errore di Pellegrini sulla rimessa laterale di Bruno Peres, dopo un paio di rimpalli, Gosens serve Pasalic, controllo e destro a giro per mandare avanti i bergamaschi. Fonseca cambia inserendo Carles Perez e Veretout, ma gli attacchi dei giallorossi sono prevedibili e lenti.

Bologna-Genoa 0-3

Alle ore 18:00 successo a sopresa, ma al contempo di capitale importanza, per il Genoa allo stadio Dall’Ara contro il Bologna. Il Grifone si è imposto nettamente per 3-0, andando a segno nel primo tempo con Soumaoro al 28′ e Sanabria al 44′, con in mezzo l’espulsione per rosso diretto di Schouten in casa felsinea. Nella ripresa vani i tentativi di riaprire la contesa, subendo anzi al 90′ anche il tris ospite col rigore di Criscito (penalty concesso per un fallo di Denswil su Sturaro, col difensore espulso per doppia ammonizione).

gol Criscito, Bologna-Genoa

Al termine della sfida il tecnico dei rossoblu, Davide Nicola, ha commentato soddisfatto: “Loro hanno avuto una supremazia territoriale in alcuni frangenti ma siamo riusciti a controllarli molto bene. Il gol del vantaggio ovviamente ci ha aiutato, come la superiorità numerica. Nel secondo tempo ci siamo abbassati troppo però bisogna tenere conto dell’avversaria. La lotta salvezza? Nulla è decisivo adesso. Il calcio moderno ha indotto tutti a ragionare in modo diverso. Anche se avessimo perso non sarebbe finito nulla. Dobbiamo dissociarci dagli umori circostanti e dai risultati degli altri, dobbiamo concentrarci su noi stessi”.

Lecce-Spal 2-1

Il programma della 24esima giornata si era aperto con la vittoria per 2-1 del Lecce al Via del Mare contro la Spal, molto importante in ottica salvezza. Primo tempo chiuso avanti 1-0 dai salentini col rigore nel finale di Mancosu, per lui è l’ottava marcatura stagionale. Nella ripresa subito il pari degli ospiti con Petagna, poi il definitivo 2-1 leccese col diagonale di Majer al 66′. Un successo importante per salire a 25 punti in classifica e restare a più tre sul Genoa terz’ultimo.

Mancosu, centrocampista Lecce

Per il Lecce un successo fondamentale in ottica salvezza, con mister Fabio Liverani che ha dichiarato: “Era una sfida pesante per noi come per loro. Ma queste partite hanno sempre delle difficoltà, la Serie A è questo. Ma la squadra vuole fare qualcosa di straordinario. Per fare tre vittorie consecutive devi andare oltre l’ordinario e loro lo stanno facendo, non solo la domenica, ma dal martedì alla domenica. Oggi abbiamo inserito qualche altra squadra nella corsa salvezza. Il nostro obiettivo è quello di tirarci fuori e allo stesso tempo mettere dentro più squadre possibili”.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020