Il big match dell’ottava giornata tra Juventus e Roma si è chiuso con la vittoria per 1-0 dei bianconeri grazie al gol in avvio di Kean e al rigore parato da Szczesny a Veretout nel finale di primo tempo. In vetta alla classifica c’è però sempre il Napoli a punteggio pieno con 24 punti, dopo l’1-0 al Torino firmato Osimhen che è valso ai partenopi l’ottavo successo consecutivo. Negli altri risultati di giornata, primo successo in campionato del Cagliari (3-1 alla Sampdoria), agevole vittoria dell’Atalanta in quel di Empoli, mentre finiscono pari Genoa-Sassuolo (2-2) e Udinese-Bologna (1-1).

Juventus-Roma 1-0

La Roma parte bene ma è la Juventus a segnare il gol del vantaggio al primo affondo, minuto 16: Cambio gioco di Cuadrado per De Sciglio che si sposta la palla sul destro e lascia partire il traversone per Bentancur che colpisce di testa trovando la deviazione di Kean che beffa Rui Patricio. I giallorossi continuano a fare la partita, perdendo per infortunio però Zaniolo al 24′. L’occasione giusta per trovare il pari arriva al 42′: Abraham viene fermato in area di rigore da Danilo, pallone però per Mkhitaryan che viene steso da Szczesny, prima che il centravanti inglese metta in rete. Ma Orsato fischia penalty e ammonisce il portiere della Juventus. Dal dischetto però Veretout è ipnotizzato dal portiere polacco che salva il vantaggio bianconero.

La ripresa si apre senza cambi, ma con una enorme occasione per la Juventus: cross di De Sciglio e bellissima bicicletta di Bernardeschi respinta da Rui Patricio, sulla ribattuta Kean spara incredibilmente alto. La Roma prova ad intensificare lo sforzo offensivo, ma rischia ancora al 63′ con una botta da fuori di Bernanrdeschi che sfiora il palo. I giallorossi comunque si rendono pericolosi prima con Veretout al 66′ e poi vanno vicini al pari al 73′: grande azione personale in area di rigore di Matias Vina che poi prova con la punta del mancino, deviazione di Chiellini e sfera che termina di un soffio a lato del palo. Nel frattempo Allegri manda in campo Kulusevski, Morata e Arthur. Nel finale i bianconeri difendono bene il risultato, infilando la quarta vittoria di fila e salendo a quota 14 punti, a meno uno proprio dalla Roma al quarto posto.

Napoli-Torino 1-0

esultanza gol Osimhen e Mertens, Napoli-Torino

Il Napoli non si ferma e infila l’ottava vittoria consecutiva, restando a punteggio pieno e riprendendosi la vetta della classifica con 24 punti, a più due sul Milan. L’1-0 al Torino è maturato nel finale e precisamente al minuto 81: Mertens triangola prima con Osimhen, poi con Koulibaly, poi va al cross ma trova la chiusura. Un rimpallo però fa impennare il pallone, Osimhen con una grande elevazione colpisce di testa e batte Milinkovic-Savic. Match non facile per i partenopei, reso complicato anche dall’ennesimo rigore fallito da Insigne nel primo tempo (terzo stagionale e secondo consecutivo dopo quello di Firenze).

Al termine della sfida il tecnico degli azzurri, Luciano Spalletti, ha commentato: “Ho visto una squadra cresciuta dal punto di vista di mentalità, di compattezza. Vedere Politano e Insigne ripiegare è una cosa che compatta, dà forza, crea spirito di squadra. Abbiamo una squadra di amici. Vogliamo anche proporre un buon calcio e stasera siamo stati a un buonissimo livello. Abbiamo costruito, lottato e siamo stati disponibili a ciò che voleva la partita. Se il prossimo rigore lo calcerà ancora Insigne? Lui vive in base a quello che è il suo sentimento per questa maglia e questi colori, ci è molto attaccato. Ora che i compagni gli danno forza, lo aiutano, a maggior ragione. Era dispiaciuto. Il prossimo rigore, se c’è, per me lo batte Insigne. Quello dopo lo batte Lorenzo e il terzo lo batte il capitano”.

Gli altri risultati

Dando uno sguardo agli altri risultati di giornata, la prima sfida in ordine temporale ha visto il Cagliari di Mazzarri battere 3-1 la Sampdoria e conquistare il primo successo in campionato (doppietta di Joao Pedro e Caceres, di Thorsby il momentaneo 1-2 blucerchiato). Torna a vincere anche l’Atalanta di Gasperini nel netto 4-1 sul campo dell’Empoli, con un ritrovato Ilicic e autore di una doppietta (ma anche di un rigore sbagliato). Finiscono invece in parità Genoa-Sassuolo (2-2 con doppietta Scamacca, Destro, Vasquez) e Udinese-Bologna (1-1 Barrow e Beto).

Ti può interessare

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2021/2022

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A