Dopo i pareggi di Juventus e Inter, con le vittorie di Genoa e Bologna negli anticipi, la nona giornata di Serie A è proseguita con i tre match domenicali in programma alle ore 15:00. Campo principale il Paolo Mazza di per Spal-Napoli, ma sfide interessanti anche al Gewiss Stadium per Atalanta-Udinese e allo stadio Olimpico per Torino-Cagliari.

Spal-Napoli 1-1

esultanza gol Milik, Napoli-Verona

Il primo tempo del Paolo Mazza inizia subito con una bella punizione di Petagna che si stampa sulla traversa. Scampato il pericolo, il Napoli passa in vantaggio al 9’: percussione palla al piede di Allan, che va via sulla trequarti e scarica a Milik sui venti metri, controllo e conclusione col mancino a battere Berisha. Ma la Spal reagisce e al 16’ arriva l’immediato 1-1: Strefezza scappa via sulla fascia destra e mette un pallone basso al centro, lì dove arriva lì Kurtic, perso da Elmas, che di prima intenzione fredda Ospina. Nel finale di tempo, al 38’, La Penna fischia un rigore al Napoli per un tocco col braccio di Vicari. Ma, richiamato a visionare le immagini dal VAR, l’arbitro torna sui propri passi.

Nel secondo tempo la Spal sfiora il vantaggio al 52’, ma Ospina compie letteralmente un miracolo per negare la gioia del gol a Vicari. Il Napoli non può accontentarsi del pareggio e allora Ancelotti manda in campo Fabian Ruiz e Llorente. E proprio il primo sfiora il gol al 74’: Insigne tocca al limite, velo di Milik e sinistro a giro che si stampa sul palo. Nel finale Berisha dice no due volte a Milik e la Spal resiste.


Atalanta-Udinese 5-1

gol Pasalic, Atalanta-Udinese

La prima frazione di gioco in quel di Bergamo è pieno di episodi e con quattro gol.  E’ l’Udinese a sbloccare il match al 12’ con Okaka che approfitta di un errore di Kjaer e batte Gollini. Ma poi l’onda nerazzurra travolge la squadra di Tudor. Il pareggio arriva al 21’ con Ilicic lanciato davanti a Musso da una ripartenza fulminea orchestrata da Muriel e De Roon. Poi l’Atalanta allunga con un rigore di Muriel al 35’ e ancora un sinistro di Ilicic sotto misura per il 3-1 al 43’.

Nella ripresa l’Atalanta non si ferma e in pochi minuti dilaga chiudendo il match. La rete del 4-1 al 48’ è ancora a firma Muriel sull’assist di Gomez. Poi al 51’ la manita orobica è sigillata da Pasalic ancora sull’assistenza del Papu. Nell’ultimo quarto d’ora l’Atalanta colpisce altre due volte, prima al 75’ ancora con Muriel per la tripletta personale, poi col giovane Traoré all’82’. Finisce 7-1 per l’Atalanta.


Torino-Cagliari 1-1

Simeone, attaccante Cagliari

Allo stadio Olimpico il match parte su ritmi non sostenuti e con un Torino che prova comunque a fare la partita. Il Cagliari si difende e riparte con ordine, ma è dei granata la prima vera chance al 37’ con Beotti: rilancio sbagliato da Ceppitelli sul quale si avventa il 9 granata, che a tu per tu con Olsen spara addosso al portiere. Tuttavia è il Cagliari a passare in vantaggio al 40’: Simeone stoppa un pallone in area sul quale si avventa al tiro Nandez, conclusione perfetta che si infila sull’angolino opposto.

Il secondo tempo vede Zaza al posto di Iago Falque, ma è ancora il Cagliari a sfiorare la rete con Simeone che trova però un super Sirigu sulla sua strada al 56’. Poco dopo Mazzarri manda in campo anche Verdi sbilanciando la squadra in avanti. E al 69’ arriva l’1-1: Belotti si libera sulla sinistra e mette in mezzo un cross che Zaza spinge in rete col mancino. Il finale di match è palpitante, col Cagliari che sfiora il nuovo vantaggio con Pisacane all’87’. Ma finisce così.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020