Serie A, l’Atalanta vince ancora: colpaccio Frosinone con la Samp, Torino ok

    Nei tre match di Serie A giocati alle 15:00, l'Atalanta resta attaccata al treno Champions: tonfo interno della Sampdoria col Frosinone, il Torino vince 1-0

    121

    Il programma della 23esima giornata è proseguita alle ore 15:00 con tre match in programma. Andando in ordine alfabetico con Atalanta-Spal all’Atleti Azzurri d’Italia, Sampdoria-Frosinone al Ferraris e infine Torino-Udinese allo stadio Olimpico.

    Atalanta-Spal 2-1

    La prima frazione di gioco vede la Spal partire meglio e avere una chance al 7’ con Petagna che spreca davanti a Berisha. L’ex di turno però si riscatta al minuto 8 e porta avanti la Spal: delizioso spiovente di Kurtic, che pennella in area con l’esterno, stacco di Petagna, che svetta altissimo su Duván Zapata e fredda Berisha con una zuccata decisa. L’Atalanta reagisce al 23’ e sfiora il pari: break a sinistra di Zapata, che innesca Gómez con un tocco arretrato, l’argentino sbuca in mischia e calcia a colpo sicuro, si oppone con un miracolo Viviano, che trattiene anche la ribattuta del numero 10. Sino alla fine dei primi 45’ l’Atalanta ci prova ma senza fortuna.

    Il secondo tempo vede l’Atalanta trovare il pareggio al 57’: Castagne mette un gran pallone interno per Zapata, che vede il taglio sul secondo palo di Ilicic, cross radente per lo sloveno che a tu per tu con Viviano non sbaglia. L’Atalanta spinge e al 79’ trova il 2-1: Ilicic alza per Hateboer, che fa secco Costa, traversone radente dell’olandese per Zapata, che a centro area batte Viviano con una conclusione di prima intenzione.

    Sampdoria-Frosinone 0-1

    Il match vede la Sampdoria dominare per i primi 25’, alla caccia di varchi nella munitissima difesa del Frosinone che si arrocca nel più classico dei “catenacci”. Una strategia vincente almeno nel primo tempo, dato che i ciociari al 26’ superano per la prima volta la metà campo in maniera decisa e passano anche in vantaggio: cross di Beghetto dalla sinistra, la palla arriva sulla fascia opposta a Goldaniga, che controlla e la mette dentro per Ciofani che gira subito col destro e batte Audero. La Sampdoria continua ad attaccare e sfiora il pareggio al 36’: azione d’angolo, la palla finisce a Quagliarella sul secondo palo che gira al volo di destro, bravissimo Sportiello ad opporsi anche con l’aiuto del palo.

    Nella ripresa la Sampdoria attacca, ma senza mai creare pericoli sino al 70’. Nemmeno i due cambi di Giampaolo con Ramirez per Saponara e Defrel per Gabbiadini cambiano qualcosa. I blucerchiati non riescono mai a tirare verso la porta di Sportiello, con Giampaolo che inserisce anche Sau per Ekdal. All’84’ però Sportiello si erge a protagonista, con una grande parata sul colpo di testa di Colley. Finisce 1-0 per il Frosinone che si rilancia in zona salvezza.

    Torino-Udinese 1-0

    Il primo tempo inizia su buoni ritmi e con l’Udinese che sfiora il vantaggio al 5’: errore di Dijdji che regala la sfera a Pussetto che aggancia e calcia trovando però l’ottima parata di Sirigu che chiude lo specchio della porta all’argentino. Il Torino non sta a guardare e al 20’ Belotti impegna Musso alla grande parata. Match in equilibrio ma sbloccato al 31’ dal Torino: Belotti strappa la sfera a De Paul e poi serve Ansaldi che con una finta elude la marcatura di Stryger Larsen e mette al cento per il colpo di testa di Ola Aina che batte Musso. L’Udinese non molla e al 34’ Sirigu salva sulla bella punizione calciata da De Paul.

    Il secondo tempo si apre con una grande occasione per il Torino al 57’: pallone dentro di Berenguer per Iago Falqué che ci arriva in spaccata in area di rigore trovando la respinta di Musso. L’Udinese ha la grande chance per pareggiare al 74’: punito Djidji per lo scontro irregolare ai danni di Okaka, con Guida che assegna il rigore dopo aver visionato le immagini al VAR. Ma l’interno destro di De Paul dal dischetto è intuito da Sirigu che sventa il pericolo. L’Udinese però il pareggio lo trova ugualmente all’89’ con Okaka, ma la gioia vede essere negata dal VAR per la posizione di fuorigioco attiva di Lasagna.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A