La quarta giornata di Serie A, dopo il successo esterno di venerdì del Torino sul campo del Sassuolo, ha visto giocarsi altri tre anticipi in questo sabato 18 settembre. Nell’ultimo di questi l’Atalanta ha piegato di misura all’Arechi la Salernitana, grazie ad una rete di Zapata ad un quarto d’ora dalla fine. Nelle altre due sfide pomeridiane, sono arrivate la vittoria della Fiorentina per 2-1 al Ferraris sul Genoa e la goleada dell’Inter nel pesantissimo 6-1 inflitto al Bologna.

Salernitana-Atalanta 0-1

Grande atmosfera all’Arechi anche per l’esordio dal 1′ in maglia campana di Franck Ribery. Il primo tempo è vibrante, anche se si chiude a reti inviolate. La prima chance, appena dopo il quarto d’ora, è dell’Atalanta: azione corale che manda il pallone sui piedi di Gosens, controllo di tacco e tiro dal limite dell’area con Belec che si distende e mette in corner. Alla mezz’ora è invece Mamadou Coulibaly, tra i migliori in campo, a spaventare gli orobici con un gran botta da fuori: Musso legge fuori la traiettoria, in realtà la palla scheggia la traversa e va fuori.

La ripresa si apre con Obi per un affaticato (ma positivo) Ribery nella Salernitana, mentre Gasperini cambia ben tre uomini: spazio per Djimsiti, Koopmeiners e Ilicic, al posto di Demiral, Pasalic e Miranchuk. I padroni di casa partono meglio e sfiorano il gol con Gondo prima e Djuric poi, ma è al 69′ che arriva una grande chance: triangolo al limite tra Bonazzoli e Obi, quest’ultimo supera Musso con un rasoterra colpendo però un clamoroso palo. L’Atalanta si salva e al 75′ trova la rete dello 0-1: azione di Ilicic che evita Bogdan e serve al centro Zapata, il colombiano controlla e gira di potenza a rete battendo Belec. Al 90′ Gosens sfiora anche il raddoppio colpendo la traversa, ma finisce così.

gol Riccardo Saponara, Genoa-Fiorentina

Genoa-Fiorentina 1-2 e Inter-Bologna 6-1

GENOA-FIORENTINA 1-2: Come detto in apertura, il quarto turno di campionato ha preso il via col successo per 2-1 della Fiorentina al Ferraris sul campo del Genoa. Un successo meritato quello dei viola, arrivati al terzo successo di fila, con i gol di Saponara al 60′ e Bonaventura all’89’ (di Criscito su rigore al 98′ la firma dei liguri). Il tecnico dei gigliati, Vincenzo Italiano, ha commentato soddisfatto: “E’ una squadra partita bene già dal ritiro perché ha subito capito che con il lavoro si può ottenere qualcosa d’importante. Abbiamo giocatori di qualità e ampi margini di miglioramento. Ora dobbiamo pensare alla partita di martedì con l’Inter, è sicuramente un turno insidioso. Saponara? Allo Spezia con me è stato determinante, quest’anno l’ho trovato di nuovo e gli ho sempre detto di star tranquillo perché c’è stima reciproca e fiducia. Sono felice che dopo il gol abbia voluto abbracciarmi perché io vivo di queste cose”.

INTER-BOLOGNA 6-1: Nella sfida delle ore 18.00 invece goleada dell’Inter nel 6-1 al Bologna, per una partita a senso unico. Match già indirizzato nel primo tempo con le reti di Lautaro Martinez (6′), Skriniar (30′) e Barella (34′). Poi nella ripresa il poker di Vecino e la doppietta di Dzeko a chiudere il punteggio tennistico (di Theate all’86’ la rete dei felsinei). Al termine della sfida il tecnico dei nerazzurri, Simone Inzaghi, ha dichiarato: “Tornare a vincere era importantisismo, conoscevamo l’importanza della gara: venivamo da un’ottima prestazione col Real, in cui era mancato solo il risultato. Avevamo chiesto ai ragazzi di mettere la rabbia che sarebbe servita per vincere. Giocavamo contro una squadra che veniva da due vittorie consecutive, complimenti a tutti. Ci godiamo per oggi questo successo, dopo la beffa di mercoledì, ma dobbiamo già guardare avanti, perché tra due giorni ne avremo un’altra molto importante”.

Ti può interessare

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2021/2022

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A