Dopo il pareggio per 2-2 tra Empoli e Genoa nell’anticipo del venerdì, la dodicesima giornata di Serie A è proseguita in questo sabato 6 novembre con altri tre match. Nell’ultimo di questi l’Atalanta di Gasperini ha espugnato per 2-1 il campo del Cagliari confermandosi al quarto posto, adesso con 22 punti. In precedenza la Juventus ha piegato al 91′ la Fiorentina con l’1-0 firmato Cuadrado, mentre lo Spezia ha messo ko di misura il Torino con una rete di Sala nella ripresa.

Cagliari-Atalanta 1-2

Primo tempo divertente e che si chiude sul 2-1 per l’Atalanta. I sardi giocano con un 4-4-1-1 molto abbottonato e Joao Pedro unica punta. Ma gli orobici non ci mettono molto a sbloccare la sfida, minuto 6: Malinovskyi e Zapata duettano, il centravanti scarica a destra su Zappacosta che va al cross basso sul secondo palo per il comodo tocco sotto misura di Pasalic. Gli ospiti non si fermano e continuano ad attaccare, tuttavia è il Cagliari a trovare l’1-1 all’improvviso al 27′: lancio in verticale di Godin per lo scatto di Joao Pedro che sfrutta il buco di Demiral per presentarsi a tu per tu con Musso e batterlo col sinistro. L’Atalanta non si scompone e macina continuamente gioco, ritrovando il vantaggio al 43′: Koopmeiners serve centralmente Zapata che è bravo a usare il corpo per aggirare Godin prima di piegare le mani a Cragno con un sinistro potente. Nella ripresa ospiti sempre in controllo del match, sfiorando in più occasioni il tris. Ma rischiando anche qualcosa nel finale con un colpo di testa di Pavoletti sotto misura. Finisce 2-1 per l’Atalanta.

esultanza gol Cuadrado, Juventus-Fiorentina

Juventus-Fiorentina 1-0

La Juventus è dunque tornato a vincere, dopo due ko di fila, salendo a quota 18 punti e agguantando proprio la Fiorentina dopo l’1-0 maturato allo Stadium. Una sfida non esaltante, ma che ha visto arrivare al 73′ l’episodio decisivo quando Milenkovic è stato espulso per doppia ammonizione. A quel punto i bianconeri hanno assediato la porta di Terraciano, trovando al 91′ il guizzo vincente con Cuadrado. Al termine della partita, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha commentato:

“Credo che la base per tornare ad essere una squadra che punta al vertice è quella di mettersi a disposizione, di correre che è la cosa più importante nel calcio, oltre che giocar bene. Bisogna essere disponibili, i centrali bravi contro Vlahovic. Abbiamo vinto tutti i contrasti e la dice lunga sull’andamento della partita. Contro il Sassuolo non ne abbiamo vinto uno e si è visto. Sono contento per stasera perché siamo un gruppo che ha conquistato il passaggio del turno in Champions con due turni d’anticipo, ma non dimentichiamoci cosa abbiamo lasciato”.

Spezia-Torino 1-0

Vittoria per certi sorprendente quella ottenuta dallo Spezia di Thiago Motta nel match delle ore 15:00 contro il Torino di Juric. I liguri hanno fatto proprio la contesa con un gran gol di Jacopo Sala al minuto 58 della sfida, balzando così fuori dalla zona retrocessione con 11 punti. Stop inatteso per i granata che invece rimangono fermi a quota 14, mancando il salto di qualità. Il match winner di giornata ha poi preso la parola al termine della sfida del Picco: “Sono contento per il primo gol con questa maglia. Oggi abbiamo fatto una grande partita, siamo stati quasi perfetti in tutto. L’importante però è che abbiamo vinto. Ripeto l’importante oggi era portare a casa i tre punti, serviva un partita di cuore. Ora pensiamo a riposarci e a ricaricare le batterie, godiamoci questa vittoria”.

Dall’altra parte mastica amaro il tecnico granata Ivan Juric: “E’ stata una partita molto dura decisa da un eurogol. E’ stata una battaglia, ci è mancata qualità in avanti. Non posso essere soddisfatto. I ragazzi hanno dato però tutto e volevano poi riprenderla, ma non è bastato. Dobbiamo recuperare gli infortunati e la condizione di tanti giocatori come Belotti. Ci sono giornate così che dobbiamo accettare. Se ci manca personalità? No, non credo. E’ sicuro che dobbiamo alzare la qualità e dobbiamo lavorarci.

Ti può interessare

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2021/2022

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A