Dopo le vittorie di Milan, Lazio e Udinese (3-0 al Sassuolo nel lunch match), più il pareggio 1-1 in Inter-Atalanta, negli anticipi, la 19esima giornata di Serie A è proseguita con i tre match della domenica in programma alle ore 15:00. Campo principale l’Olimpico per Torino-Bologna, ma sfide interessanti in chiave salvezza anche al Franchi per Fiorentina-Spal e al Ferraris per Sampdoria-Brescia.

Torino-Bologna 1-0

Il primo tempo dell’Olimpico parte subito bene per il Torino, con la squadra di Mazzarri che all’11’ va in vantaggio: azione sulla destra con Belotti che entra in area e serve Berenguer, l’esterno controlla e calcia battendo Skorupski per il vantaggio granata. Il Bologna reagisce e Orsolini trova Sirigu a sbarrargli la strada. Ma è ancora il Torino a fine tempo a sfiorare la rete: Verdi parte dalla destra, ci accentra e calcia con il sinistro: Skorupski non ci arriva, ma la palla sbatte sul palo esterno finendo sul fondo

Mihajlovic, allenatore Bologna

La ripresa vede un Bologna molto propositivo e al 53′ Palacio sfiora il pari con un colpo di testa che si stampa sul palo. Poco dopo però l’argentino si divora la rete sparando a lato tutto solo davanti a Sirigu. Il Torino va in sofferenza dal punto di vista fisico, dato il grande sforzo profuso solo giovedì sera per eliminare il Genoa ai calci di rigore. Tra i padroni di casa Sirigu è sempre decisivo e all’88’ è determinante per salvare su Palacio.

Fiorentina-Spal 1-0

La sfida del Franchi tra Fiorentina e Spal non regala obiettivamente un primo tempo da ricordare. L’unico tiro in porta e dunque l’unico intervento di uno dei due portieri si registra al 33′ con Castrovilli che da buona posizione calcia addosso a Berisha conquistando un semplice calcio d’angolo. Spal invece ben compatta nella propria metà campo, lasciando alle ripartenze di Petagna e Di Francesco il compito di alleggerire la comunque sterile pressione viola.

Benassi, centrocampista Fiorentina

Nel secondo tempo si parte con Vlahovic per Boateng e una grande occasione per la Fiorentina al 53′: ma Chiesa si perde tutto solo davanti a Berisha. La Spal continua a difendersi, anche se al 76′ proprio gli ospiti vanno ad un passo dal vantaggio: un po’ di fortuna per Valoti il cui tiro, inizialmente ribattuto da Pezzella e Milenkovic, diventa un assist per se stesso e con un morbido pallonetto mette fuori di pochissimo. Il minuto 82 è quello però buono per l’1-0 della Fiorentina: calcio d’angolo di Pulgar al centro, Pezzella sovrasta nettamente Igor sullo stacco e, aiutato anche da una deviazione di Valoti, batte Berisha.

Sampdoria-Brescia 5-1

Nella sfida del Luigi Ferraris tra Sampdoria e Brescia l’equilibrio dura poco, visto che il Brescia nell’unica chance dei primi 45′ va in vantaggio al 12′: a sbloccare la partita è Chancellor che appoggia in rete di testa dopo una torre di Torregrossa sugli sviluppi di un angolo battuto da Romulo. La Sampdoria però reagisce e sfiora il pari con Jankto, sprecando poi invece con Quagliarella e Gabbiadini. I blucerchiati comunque spingono e al 34′ trovano l’1-1: sul cross di Murru dalla sinistra Mateju sbaglia il rinvio, Linetty stoppa di petto e calcia, palla in buca d’angolo e Joronen non può farci nulla. Nei tre minuti di recupero poi, la Samp trova anche il 2-1 al 48′: l’ispirato Linetty va via sulla destra e mette al centro, sul palo opposto Jankto colpisce al volo di sinistro e ribalta il risultato.

Linetty, centrocampista Sampdoria

Nel secondo tempo la sfida resta in equilibrio con un Brescia più aggressivo e un Balotelli che impegna due volte Audero in pochi secondi. Tuttavia al 68′ un triangolo al limite tra Gabbiadini e Thorsby viene intercettato col braccio da Mangraviti. E’ calcio di rigore, dal dischetto Quagliarella scaccia i fantasmi del penalty sbagliato col Parma e batte Joronen con un destro sotto la traversa. Per il Brescia è la parola fine sul match dato che Caprari, entrato da poco, di testa schiaccia dentro il 4-1 sul perfetto assist di Jankto. Ma c’è ancora tempo per un gran gol di Quagliarella, che supera Joronen con uno splendido pallonetto sul profondo lancio di Jankto.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020