Nedved: “Sta nascendo la Juventus di Sarri. Grande lavoro di Paratici e il mercato non è finito”

Il vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved, ha fatto il punto della situazione in casa bianconera intervenendo in conferenza stampa

La Juventus è pronta ad inaugurara la Serie A 2019-2020 sul campo del Parma, nel match di sabato alle ore 18:00. Grande attesa per la prima dei bianconeri, alla quale però non prenderà parte Maurizio Sarri. Il nuovo tecnico juventino è alle prese con una polmonite da curare e tornerà in panchina nella sfida della terza giornata, programmata nel weekend del 16 settembre dopo la sosta per le Nazionali.

Nedved in conferenza stampa

E dunque in conferenza stampa si è presentato Pavel Nedved, vice-presidente della Juventus, per fare il punto della situazione a 360° sulle questioni bianconere. “Oggi sono qui perché ci sembrava corretto, visto che cominciano le competizioni ufficiali (diretta tv e streaming Parma-Juventus), che voi aveste il giusto confronto. Come sapete Sarri ha la polmonite, vi porto i suoi saluti e lo rivedrete dopo la sosta per le Nazionali. Vorrei aggiungere che per la nostra società sono stati fatti cambiamenti importanti e grandi. Abbiamo cambiato allenatore, staff tecnico e staff medico. Diciamo che siamo convinti delle nostre scelte e crediamo che nel presente e nel futuro ci porteranno dei frutti.

I cambiamenti li abbiamo fatti, ma non è un momento di transizione perché sappiamo come è fatta la Juventus. La Juventus è fatta di professionalità, lavoro, sacrifici e porsi obiettivi massimali. Per quello vince. E la Juventus vuole vincere anche quest’anno. Dovessi tornare su Sarri, sta svolgendo un grandissimo lavoro e siamo molto fiduciosi e contenti. Nonostante le difficoltà degli ultimi giorni la squadra lo sta seguendo, sta facendo un ottimo lavoro come ho detto e si stanno formando quelle idee che vuole dai giocatori. Come ho detto siamo fiduciosi”.

Che squadra sta nascendo? Come ogni anno la squadra è fatta di 24-25 elementi. Ovviamente c’è concorrenza, i ragazzi lo sanno bene perché società e allenatore sono stati chiari con loro. Poi ognuno deve fare quello che deve fare: fare il professionista, allenarsi bene e essere pronto quando verrà chiamato in causa”.

Nedved sul mercato e Dybala

Ovviamente il dirigente ceco è stato ‘stuzzicato’ anche sul calciomercato: “Di mercato risponde Paratici, lo sapete. Il mercato però si valuta alla fine, non è ancora finito e non è una gran cosa cominciare la stagione con il mercato aperto. Noi, Fabio Paratici ha fatto un grandissimo mercato, grandissime cose. Sono state fatte operazioni belle e grandi come Demiral e Danilo, poi operazioni in uscita come Kean e Cancelo che sono stati grandi operazioni. E sapete che il mercato non è chiuso. Noi strada facendo coglieremo occasioni se ci saranno, se ci saranno occasioni per i nostri giocatori vantaggiose per loro e per noi”.

Poi su Dybala: “Con il mercato aperto possiamo cogliere opportunità, ma non dobbiamo rincorrere cessioni. I conti sono a posto così, se ci saranno necessità faremo qualcosa, se no resteremo come saremo. Dybala non può essere mai un problema. E’ un grandissimo giocatore e siamo contenti di averlo. Maurizio lo sta usando come falso nove, sta facendo il centravanti, e sta facendo molto bene e ha fatto un buon precampionato, bello e importante. Anche se è partito un po’ in ritardo rispetto agli altri quindi ha la gambettina un po’ più leggera degli altri. Bisogna valutare tutto”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA JUVENTUS