Napoli, Llorente si presenta: ‘Ecco perché ho scelto gli azzurri’

Il centravanti spagnolo, acquistato dal Napoli a parametro zero ad agosto, è stato presentato in conferenza stampa quest'oggi

Giorno di presentazione per l’ultimo acquisto del Napoli, Fernando Llorente. Il centravanti spagnolo è arrivato a parametro zero dopo essere andato in scadenza di contratto con il Tottenham. L’attaccante è stato ufficializzato negli ultimi giorni di agosto. Gli azzurri, infatti, prima di affondare definitivamente il colpo hanno fatto di tutto per riuscire a portare all’ombra del Vesuvio Mauro Icardi. Il mancato trasferimento dell’ex capitano dell’Inter ha portato il club di Aurelio De Laurentiis a chiudere l’acquisto dell’ex attaccante di Tottenham, Swansea e Juventus.

Dove vedere in diretta tv e streaming Napoli-Liverpool

Napoli, la presentazione di Llorente

Il Napoli ha presentato in conferenza stampa il suo nuovo acquisto, Fernando Llorente. Tanti i temi trattati dal centravanti spagnolo. Questi tutti i temi trattati:

Perché il Napoli: “Perché è una grandissima squadra, la seconda in Italia negli ultimi anni. Avevo tanta voglia di proseguire in una grande squadra, di giocare la Champions. Ho aspettato tre mesi dalla fine della Champions, non è mai facile, ho avuto tante opzioni ma alla fine per me era importante andare in un campionato importante perché la serie A sta crescendo tanto. Non vedo l’ora di giocare”.

La condizione fisica: “Allenarsi da solo non è mai lo stesso, c’è bisogno di prendere ritmo nelle partite. Ma non sono arrivato neanche malissimo, ma c’è ancora molto da lavorare per essere al meglio. Sono pronto per le decisioni del mister”.

Miglioramenti rispetto ai tempi della Juventus: “Sono lo stesso giocatore, ma con più esperienza Mi ha fatto bene giocare in Premier, un campionato bellissimo. Sono molto contento di essere tornato, speriamo di fare bene. Non fisso un obiettivo di gol, ma di dare il meglio per questa maglia e far contenti i tifosi”.

Perché aspettare il Napoli: “Una società che sta migliorando tantissimo e un tecnico come Carlo che conosciamo tutti e speriamo possa farmi ancora migliorare”.

La maglia numero nove: “E’ un peso che sono abituato ad avere, è il numero che mi piace di più e mi identifica, l’ho avuto per anni all’Athletic e allo Swansea. Alla fine è solo un numero, speriamo porti fortuna”.

Le sfide del Napoli

Llorente ha parlato anche delle sfide che aspettano il Napoli in questa stagione:

Sfida contro il Liverpool in Champions: “Perdere la finale fa malissimo, è la seconda volta che mi succede. Con lo Swansea feci due gol ad Anfield, ora capita qui, proveremo a far bene”.

Entusiasmo nella sfida alla Juventus: “La stessa voglia di un bimbo che inizia a giocare, non vedo l’ora di poter aiutare il Napoli e fare gol”.

Scudetto o Champions League: “Se dovessi decidere, preferirei la Champions. Ho perso due finali e qualcosa ti rimane, la voglia di ritornarci”.

Vincere a Napoli: “Dobbiamo crederci, io penso di sì. Da fuori io vedevo una squadra incredibile. Ora tanti sono fuori, devo conoscerli, ma c’è tanta qualità, bisogna solo credere che si può fare. E’ questa la differenza, la Juve è abituata, noi dobbiamo avere fiducia e credere che si può fare senza mollare mai”.

La possibilità di alzare trofei: “Non ci dobbiamo mettere pressione, la pressione ce l’ha la Juve e noi andiamo paritita per partita facendo le cose per bene, senza mai perdere la fede nella vittoria”.

Le ultime notizie sul Napoli