Mancano poche ore al match che il Napoli giocherà questa sera alla Red Bull Arena contro il Salisburgo. Azzurri che cercano il riscatto dopo il pari ottenuto in casa del Genk nell’ultimo turno. Un pareggio che ha permesso alla squadra di Carlo Ancelotti di difendere il primato in classifica, pur con una sola lunghezza di vantaggio sul Liverpool e proprio sugli austriaci. Per questo motivo non sono ammessi passi falsi per non vanificare il piccolo vantaggio accumulato nelle prime due giornate.

Dove vedere Salisburgo-Napoli

Napoli, parla De Laurentiis

De Laurentiis, presidente Napoli

Prima del consueto pranzo Uefa con la dirigenza avversaria, il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato della sfida di questa sera e non solo, visto che si è soffermato anche sulle voci di mercato. Queste le sue parole:

Difensore della napoletanità: “Io ci credo, la mia famiglia mi ha insegnato tantissimo e mi sento paladino di questa libertà e quando vedo qualcuno che vuole ferirla penso che Napoli sia più di quello”.

Onestà intellettuale: “In talune considerazioni no, penso al fatto che i giornali più importanti abbiano esaltato il Milan. Tutto il nord si schiera, noi da 10 anni giochiamo la Champions ed essere trattati come provinciali secca. Nel mondo del calcio, non nel resto. Se nel calcio accade, forse conviene comprare una squadra del nord. Tradirei la napoletanità”.

Acquisti: “Beh la squadra è composta da professionisti strapagati, sanno cosa fare e mi auguro siano attaccati alla maglia. Quando fai 13 acquisti nuovi devi farli ambientare. Quando leggo che Lozano non rende mi faccio una risata, lui viene da un altro mondo. E poi abbiamo un attacco ricco”.

Se ha visto Ancelotti: “No, con lui mi sono visto ieri sera le due partite, Juventus e Brescia. Ah, no Atalanta. Lapsus per Cellino? No, purtroppo noi della Lega finanziamo tutto il calcio italiano. Se però in consiglio federale contiamo il 12 per cento per la Serie A è un problema. L’ho detto a Gravina, mi aspetto da lui qualcosa. E i mesi trascorrono”.

Gli avversari: “Abbiamo una squadra super eccitata, che si affida alla Red Bull. Spero che i miei possano tamponare questa grande forza”.

Chi con Mertens: ” Non entro nelle scelte di Carlo. Sicuramente farà giocare Milik”.

Il mercato

Il patron del Napoli ha commentato anche i rumors di mercato:

La situazione relativa a Mertens e Callejon: “Per ora lasciamoli tranquilli. Finita la partita ci siederemo, ho fatto una proposta di allungamento del contratto. Sono super pagati, se trovano chi li paga di più per me possano andare. Hanno un’età, io sono stato cosi signore da proporre lo stesso stipendio per più anni”.

Su Ibrahimovic: “È soprattutto un amico, a Los Angeles abbiamo passato dei giorni straordinari, eravamo nello stesso albergo e gli ho proposto di andare a cena. In campo è qualcuno, in libertà un’altra persona. Vederlo in azzurro? Potrebbe essere un desiderio più che una suggestione. Dipende da lui. Se ne sta parlando da mesi”.

Le ultime notizie sul Napoli