Il primo big match della 21esima giornata di Serie A si gioca sabato sera alle ore 20:30 tra Milan e Napoli allo stadio Giuseppe Meazza. Alla vigilia della sfida in terra lombarda, ha preso la parola il grande ex di turno, Carlo Ancelotti. Il tecnico del Napoli ha preso la parola in conferenza stampa ed è stuzzicato ampiamente su discorsi di mercato. Non è un mistero infatti di come Allan interessi al PSG, per una trattativa arrivata anche vicina alla chiusura, ma poi bloccata. Da chi? Da Aurelio De Laurentiis.

Ancelotti spiega la verità su Allan

Ancelotti è stato subito chiamato a rispondere sulla vicenda Allan che, tanto per iniziare, non sarà a disposizione per il match. “Non figura tra i convocati perché la sua settimana è stata travagliata, s’è allenato poco e preferiamo tenerlo qui per allenarsi in vista della gara di martedì (Coppa Italia, ndr).”

Poi si va sul mercato: “L’unica cosa è che rimane, fortunatamente. Nulla di più, è importante per noi, lo è sempre stato e lo sarà ancora di più. Era tutto chiaro, non c’era la necessità del club di venderlo. Poi c’è stata questa prospettiva della volontà del PSG di venderlo, poi si passa alle condizioni ed alle richieste. Giocatore influenzato? No, la società ha accolto le esigenze del giocatore di trasferirsi se ci fossero state le condizioni, ma il giocatore ne è consapevole e non avremo problemi. Non c’è Rog tra i convocati, ma lì il discorso è diverso, ha preso un colpo ma la sua posizione è ancora incerta perché può andare via in prestito, ma alle condizioni del Napoli, non di altri”.

Ancelotti sul Milan e sul mercato in entrata

Per quanto riguarda il match contro il Milan, Ancelotti ha commentato: “Ci sono due emozioni, il piacere di tornare in uno stadio dove abbiamo vissuto tante emozioni, non vorrei mai giocare contro il Milan a livello affettivo ma sarà una grande emozione contro uno dei giocatori chiave di quel periodo che è Gattuso. Se pensiamo anche ai quarti di Coppa Italia? Nel campionato siamo in lotta, anche se distanziati, martedì è ad eliminazione. Sono situazioni diverse, ma entrambe importanti. Ci teniamo molto al campionato, la formazione sarà la migliore e non in base a martedì perché vogliamo tenere aperto il campionato”.

Sul mercato in entrata: “La società è molto presente, gestisce il club queste cose. Io penso ad allenare la squadra, l’ha fatto bene e sono convinto che lo faremo vedere. Fornals? Il club è attento al calcio internazionale, è uno dei tanti che seguiamo, non l’unico. Fa parte di una lista di giocatori giovani che seguiamo”.

LE ULTIME NOTIZIE SUL NAPOLI