Milan e Uefa vicini all’accordo: i rossoneri ‘rinunciano’ all’Europa League

    Sempre più vicino un accordo tra Milan e UEFA in materia di Financial Fair Play, con i rossoneri pronti a rinunciare alla prossima Europa League

    83

    Novità importanti arrivano in queste ore riguardanti i discorsi in corso tra Milan e UEFA sul delicato contenzioso, ormai aperto da lungo tempo, sull’attuazione del Fair Play Finanziario. La notizia, ancora non tale ma che sembra destinata a diventare ufficiale in questi giorni, è che il Milan è pronto a rinunciare alla partecipazione della prossima Europa League.

    Milan e Uefa vicini all’accordo sul FFP

    Infatti, secondo quanto riferito da corriere.it, sarebbe ormai vicina la rinuncia del Milan alla prossima edizione dell’Europa League in cambio di più tempo per raggiungere il pareggio di bilancio, attualmente previsto al termine della stagione 2020-21. Il Milan si trova nella situazione di rischiare una ‘somma di sanzioni’ ed ecco dunque la volontà di fare un passo indietro, in modo da raggiungere un accordo con l’Uefa «omnicomprensivo». Rinunciare oggi all’Europa Legue per avere, ad esempio, due anni in più di tempo per il cosiddetto break even.

    E la UEFA cosa ne pensa? Ecco quanto riportato da milannews.it a riguardo: “Il compromesso non dispiacerebbe neanche ai vertici Uefa che hanno capito come il fairplay finanziario, nato per sanare i conti dei club, è diventato un diabolico sistema che tiene lontani gli investimenti e cristallizza i rapporti di forza in atto. Il caso City sarà già particolarmente complicato da gestire, risolvere quello del Milan aiuterebbe. Gli strumenti giuridici per un «patteggiamento» non mancano.

    Se le due parti raggiungono un accordo (consent award), il Tas (Tribunale arbitrale) non ha alcuna discrezionalità: deve limitarsi a certificarlo. E la Camera giudicante potrebbe a quel punto decidere di sanzionare il Milan in linea con quell’accordo. Quale potrebbe essere? Un anno di esclusione dalle Coppe e più tempo per raggiungere il pareggio di bilancio. In questo caso, il Milan rinuncerebbe a giocare l’Europa League, ma potrebbe mettere fine alla spirale di sanzioni, stabilendo un percorso di rientro”.

    Calciomercato Milan, le ultime

    Nel frattempo il calciomercato del Milan va avanti, col mirino spostato totalmente sul centrocampo. Dopo aver messo le mani su Krunic, acquistato per 8 milioni di euro più bonus dall’Empoli, i rossoneri sono ancora a caccia di altri rinforzi nel reparto mediano.

    Nelle ultime ore, ennesimo via vai di procuatori a Casa Milan. La dirigenza milanista, con Maldini e Boban ha infatti incontrato Giuseppe Riso, agente di Stefano Sensi del Sassuolo. Poco dopo altro appuntamento con Daniele Piraino, accompagnato dall’intermediario Gerry Piccolillo, agente di Amadou Diawara del Napoli. Senza dimenticare gli obiettivi Jordan Veretout della Fiorentina, Dennis Praet della Sampdoria e il ‘sogno’ Lucas Torreira dell’Arsenal.

    LE ULTIME NOTIZIE SUL MILAN