Il Milan ha presentato alla stampa il suo nuovo acquisto, Brahim Diaz. Il fantasista è arrivato in prestito secco dal Real Madrid e ha già disputato le sue prime partite in rossonero. Dopo lo spezzone di gara contro il Monza, infatti, il giocatore ha giocato anche nell’amichevole disputata contro il Vicenza nei giorni scorsi. Il classe 1999 è arrivato in prestito secco dai Blancos anche per accelerare il buon esito della trattativa. L’intenzione del club di Florentino Perez, infatti, era quello di cederlo in prestito con diritto di riscatto, ma riservandosi il diritto di recompra.

Milan, Diaz si presenta

Il nuovo acquisto del Milan, Brahim Diaz, si è presentato ai tifosi quest’oggi in conferenza stampa. Questi tutti i temi trattati dal fantasista rossonero:

L’interesse del Milan: “Questo è un club con una storia immensa, che ha finito molto bene l’ultima stagione. E’ davvero un piacere giocare qui ed è speciale allenarsi a Milanello, ci sono tantissimi servizi e strutture per fare le cose in grande. La cosa importante è allenarsi e provare tutte le tattiche per metterle in pratica. L’accoglienza è stata davvero calorosa, stupenda. E’ un club con una storia centenaria e spero di poter fare grandi cose con questo club”.

Il ruolo: “Quello che ho detto al mister resta tra noi, giocherò dove mi chiederò lui. Personalmente, mi trovo meglio nel ruolo di trequartista”.

Idoli rossoneri: “Maldini è una leggenda del mondo del calcio. Mi vengono in mente tantissime leggende: questo è un club così grande che tutti si ricordano i giocatori che hanno militato qui”.

Il motivo per cui ha scelto il Milan: “E’ vero, avevo tante offerte. Ma il Milan è un club storico con persone che stanno lavorando al meglio per fargli raggiungere la posizione che merita. Maldini è stato sicuramente un incentivo, è un piacere giocare qui”.

Obiettivi

Il nuovo acquisto del Milan ha parlato anche di obiettivi:

“Il Milan ha tantissimi obiettivi, non si limita alla Champions League . Il Milan deve arrivare il più in alto possibile e questo club deve aspirare anche allo Scudetto. Le ultime mosse di mercato mi fanno sperare davvero sulla possibilità di poter fare grandi cose”.

Scelto il numero 21: “Mi è sempre piaciuto, l’hanno indossato grandi giocatori qui al Milan e l’ultimo è stato Zlatan. E al Real giocavo con lo stesso numero”.

Ibrahimovic e Theo Hernandez: “Ancora non ho incontrato Theo, ma è un giocatore grandissimo. E’ incredibile poter giocare al fianco di Ibrahimovic, fa molto gruppo e poter giocare al suo fianco è sicuramente importante”.

Lo spogliatoio del Milan: “C’è un bellissimo spirito, una bellissima atmosfera. Si respira davvero una bella atmosfera e spero si possano fare grandi cose”.

Le ultime notizie sul Milan