Uno degli acquisti più importanti del Milan in questa sessione di calciomercato è stato sicuramente Ismael Bennacer. Il centrocampista algerino è stato premiato come miglior giocatore della coppa d’Africa, essendo stato grande protagonista per la vittoria della competizione della propria Nazionale. Anche lo scorso anno il giocatore si è messo in luce con la maglia dell’Empoli, e non è un caso che i toscani lo abbiano ceduto per 16 milioni di euro. Investimento importante e sabato, contro il Brescia, il classe 1997 è pronto a fare il suo esordio da titolare con la maglia rossonera. Contro l’Udinese domenica scorsa, infatti, è partito dalla panchina, subentrando a partita in corso.

Milan, Bennacer spiega la scelta rossonera

Ismael Bennacer domenica scorsa ha fatto il suo esordio con la maglia del Milan, entrando a partita in corso contro l’Udinese. Sabato, poi, contro il Brescia potrebbe fare il suo esordio dal primo minuto allo stadio Meazza. Ai microfoni di Dazn, l’algerino ha spiegato il motivo della sua scelta di trasferirsi in rossonero:

“È il risultato di un gran lavoro. Questo è solo un punto di partenza. Il Milan mi ha cercato prima della coppa d’Africa. Io sono un tipo paziente, non amo prendere decisioni tempestive. Ho detto al mio procuratore di filtrare le offerte, di chiamarmi solo quando ci fossero state squadre con un interesse concreto. Lui mi ha detto: “Guarda che il Milan ti vuole più di tutti”. Poi, per me, è stato importantissimo ricevere la chiamata di Giampaolo, quando mi ha detto di raggiungerlo in rossonero”.

Giampaolo decisivo: “Mi ha detto che gli piacciono i giocatori come me per il suo modo di giocare, mi ha detto che il mio ruolo è il più importante per lui. Questa, allora, sarà una grande sfida per me: amo le sfide. Mi ha detto anche che farò il regista, ma c’è concorrenza in quel ruolo. A me piace tanto il ruolo di regista. Ovvio, gioco anche da mezz’ala, ma il mio ruolo preferito in campo è quello di regista. Lo faccio da meno di un anno, è vero, per la prima volta ho giocato in quella posizione contro la Juventus, l’anno scorso. Però so che ho grandissimi margini di miglioramento”.

Il successo in Nazionale

Bennacer, oltre a parlare della scelta di trasferirsi al Milan, ha parlato del successo in coppa d’Africa:

“Non ho ancora del tutto realizzato quello che ho fatto. Alla fine, ho giocato solo 7 partite per l’Algeria. Sono giovane e devo migliorare ma sono contento perché non capita tutti i giorni di poter essere il miglior giocatore della Coppa d’Africa”.

Le sue caratteristiche: “Quando sono sul campo ho fame. Voglio dare tutto per la mia squadra, sul campo i miei dieci compagni sono la mia famiglia, sono miei fratelli. E io per la mia famiglia potrei morire”.

Le ultime notizie sul Milan