L’acquisto del secolo è stato sicuramente quello messo a segno l’estate scorsa dalla Juventus, che ha strappato Cristiano Ronaldo al Real Madrid per 100 milioni di euro. Regista dell’operazione è stato il potente agente, Jorge Mendes, che ai bianconeri ha piazzato anche l’ex terzino dell’Inter, Joao Cancelo, arrivato dal Valencia per 40 milioni di euro. Ronaldo che in bianconero ha messo a segno 14 reti in campionato ed è in testa alla classifica capocannonieri, a più uno sul centravanti polacco del Genoa, Piatek. Tra l’altro, rispetto a quanto successo lo scorso anno, con la maglia bianconera l’attaccante ha giocato praticamente sempre in campionato, partendo diciotto volte da titolare e una volta dalla panchina. Anche da riserva, però, il giocatore è stato decisivo entrando a partita in corso e segnando la rete del pareggio contro l’Atalanta.

Ronaldo e la Juventus, le parole di Mendes

Serie A, Ronaldo decide Empoli-Juventus: il portoghese è decisivo al Castellani

Il potente agente, Jorge Mendes, è stato premiato come procuratore dell’anno e, dopo la cerimonia dei Global Soccer Awards, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole:

Il premio: “E’ sempre un grande onore, sono molto felice. Devo continuare a lavorare, dopo vediamo cosa succede. Sono già vecchio, non devo lavorare tutta la vita”.

Mancati premi a Ronaldo: “Meritava di vincere tutto, ha fatto troppo bene. Ha segnato 15 gol in Champions, l’ha vinta con la maglia del Real praticamente da solo. E’ il migliore di sempre, un campione speciale”.

La nuova Juventus: “La Juve con Ronaldo, Cancelo e gli altri acquisti estivi è troppo forte, è una candidata seria per la Champions, anche se serve fortuna”.

Il passaggio in bianconero

Jorge Mendes ha parlato anche del passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus, oltre a soffermarsi su un obiettivo bianconero:

L’arrivo di Ronaldo alla Juventus: “E’ arrivato ed era necessario un periodo di adattamento, come sempre. Sta facendo molto bene, sta giocando bene come sempre ha fatto”.

Retroscena dell’affare: “Pensavo fosse praticamente impossibile, ma lui voleva giocare nella Juve e alla fine è stato possibile”.

Vincere la Champions League alla Juventus: “E’ un sogno per Ronaldo, ma serve fortuna. Vedremo cosa accadrà alla fine. Il campionato è un torneo più regolare”.

Le voci su Trincao: “Anche lui alla Juve? Non lo so, vediamo alla fine del mercato”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA JUVENTUS