L’ultima sfida in terra asiatica per l’Inter, in questo primo scorcio di precampionato estivo, ha visto i nerazzurri ottenere una vittoria ai rigori contro il PSG. A differenza di quanto accaduto contro la Juventus, questa volta i tiri dal dischetto hanno premiato i ragazzi di Antonio Conte. Dopo un primo tempo chiuso sotto 1-0 per la rete di Kehrer, i tempi regolamentari si sono chiusi con la rete in extremis di Samuele Longo sfruttando anche un errore di Areola. Ai rigori è stato Joao Mario a trovare la marcatura decisiva dopo l’errore di Zagre.

Le parole di Conte

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha analizzato in conferenza stampa la partita contro il PSG, giocata in quel di Macao: “Sicuramente sono molto contento, perché penso che per quello che si è visto non meritavamo assolutamente la sconfitta. Però, al di là del risultato, io devo dare delle valutazioni calcistiche. E devo essere sincero: continuo a vedere importanti miglioramenti nella mentalità dei ragazzi, nella voglia di giocare a calcio, di aggredire l’avversario nella sua metà campo e di riconquistare palla quando la perdiamo.

Sicuramente questo è un aspetto molto, molto positivo. Ho trovato grande disponibilità da parte dei ragazzi e questo mi dà sicuramente entusiasmo per proseguire su questa strada. Mi ha fatto piacere il fatto che i miei giocatori ci abbiano provato fino all’ultimo: abbiamo fatto gol e poi vinto ai rigori. Non ci deve mai piacerci la sconfitta, neanche nelle partite amichevoli e neanche ai rigori. L’atteggiamento è quello di non starci, fino alla fine”, come riportato da Inter Tv.

L’Inter cresce a ‘misura’ di Conte in attesa degli attaccanti…

Le prime versioni dell’Inter in questo precampionato stanno mostrando una crescita continua a vista d’occhio. Dopo il ko col Manchester United, dove già si erano comunque viste delle buone trame, un ottimo primo tempo anche contro la Juventus. Infine questo match col PSG in cui l’Inter ha giocato ottimamente e anche meritato alla fine di vincere, per le idee e la qualità di gioco espressa per ampi tratti di partita.

Dunque l’Inter torna adesso in Italia con indicazioni positive, in attesa che il calciomercato e il lavoro della coppia Marotta-Ausilio porti buone nuove sul fronte attaccanti. E se dalla prossima settimana, il tecnico nerazzurro, potrà anche contare su un nuovo elemento in più come Lautaro Martinez, ovviamente gli occhi sono puntati sulle trattative con lo United per Romelu Lukaku e con la Roma per Edin Dzeko. Con l’attacco al completo la formazione nerazzurra non potrà che giovarne e diventare ulteriormente competitiva.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER