Negli ultimi giorni si è discusso molto della probabilità di chiudere il campionato di Serie A con i play off e i play out. Una possibilità paventata dalla Figc qualora il campionato dovesse subire un nuovo stop dopo il ritorno in campo, previsto per la metà di giugno. Ipotesi che, però, non sembra piacere a gran parte dei club del massimo campionato italiano. Contro si è schierato nelle ultime ore anche il Lecce che, inoltre, ha sottolineato come anche la retrocessione a tavolino susciterebbe grandi polemiche. I salentini, al momento, sono terzultimi con 25 punti, alla pari con il Genoa ma in svantaggio per differenza reti.

Così in campo il Lecce alla ripresa

Lecce contro play off e play out

Il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, in un’intervista rilasciata ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, si è schierato contro l’ipotesi play off e play out, oltre a tornare sul tema retrocessioni a tavolino. Queste le sue parole:

Play off e play out: “L’unico verdetto del campo che conosco è quello che arriva alla fine di tutte le partite. Fare direttamente un play-off o play-out dopo quattro mesi di stop assomiglia più a un sorteggio”.

Retrocessioni a tavolino: “Fino a prova contraria le retrocessioni a tavolino, e nel caso in cui non si riprendesse a giocare si tratterebbe di retrocessioni a tavolino, ricorrono solo in casi in cui un club meriti di essere pesantemente punito per aver commesso, per esempio, un illecito sportivo. Trattare una pandemia allo stesso modo è aberrante. Retrocesso “per Covid” e promosso “per Covid” sono due concetti che si cerca di far passare come normali, ma che normali non sono”.

Interesse per Liverani

Liverani, allenatore Lecce

Il Lecce ha offerto sicuramente un buon calcio e la squadra sembrava in un buono stato di forma prima dello stop del campionato. I pugliesi, pur non facendo una campagna acquisti molto dispendiosa, hanno ottenuto anche buoni risultati. Su tutti i pareggi interni con Inter e Juventus, quello esterno con il Milan e il clamoroso successo al San Paolo contro il Napoli. Prestazioni merito anche del tecnico, Fabio Liverani, che il prossimo anno potrebbe essere ambito da club di fascia medio alta. Del suo futuro ha parlato il direttore sportivo dei pugliesi, Mauro Meluso:

“È venuto in serie C, abbiamo creduto in lui. Lo abbiamo portato a Lecce, ci ha dato tante soddisfazioni ed è un valore aggiunto. È seguito da tanti club, se ci saranno richieste da club blasonati non tarperemo le ali a nessuno e ci metteremo d’accordo. C’è anche una clausola rescissoria nel contratto del mister. Noi possiamo proporre il lavoro con passione, in base alle risorse che abbiamo, senza fare il passo più lungo della gamba. Si parte da questi presupposti. Se Liverani parte, sto in lutto per una settimana”.

Le ultime notizie sul Lecce