La stagione della Lazio è stata fino a questo momento dai due volti. Ottima in campionato, come dimostra il terzo posto in classifica con 24 punti, alla pari con il Cagliari e a più due su Roma e Atalanta. Disastrosa, invece, in Europa League, con l’eliminazione che ora è ad un passo dopo la sconfitta subita in casa contro il Celtic. La squadra di Inzaghi affronterà il Sassuolo al Mapei Stadium alla ripresa del campionato nella tredicesima giornata. Biancocelesti che vogliono dare continuità ai propri risultati dopo i successi ottenuti su Fiorentina, Torino, Milan e Lecce.

Lazio-Lecce 4-2

Lazio, Inzaghi elogia Immobile

esultanza gol Immobile, Lazio

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, è stato premiato con il Premio Maestrelli a Montecatini Terme. Per l’occasione l’allenatore biancoceleste ha risposto alle domande dei media:

Sul premio: “Sono contento del riconoscimento Maestrelli, è un orgoglio”.

Il momento della Lazio: “Siamo in un buon momento ma il campionato è ancora lungo”.

Su Luis Alberto: “È un ottimo giocatore che quest’anno non ha avuto problemi e sente la fiducia. Deve continuare così”.

Immobile e Belotti insieme: “Mancini sta usando entrambi nel miglior modo possibile, poi magari un domani giocheranno anche insieme. Immobile sta facendo tanti gol, ma al di là di questo è un grandissimo uomo squadra e non mi sorprende”.

Lo screzio con Immobile: “Ho sempre avuto degli ottimi standard da lui perché è un ragazzo serio e continuerà sicuramente così”.

Gli avversari e l’avventura in Europa League

esultanza gol Forrest, Lazio-Celtic

Il tecnico della Lazio ha parlato anche degli avversari in campionato e dell’avventura in Europa League, che potrebbe terminare già alla fase a gironi. Queste le sue parole:

Lotta scudetto: “L’Inter sta tenendo lo stesso passo dei bianconeri, vedremo chi la spunterà, sicuramente chi sarà più costante”.

Il rendimento del Napoli: “È un ottima squadra che ha perso qualche punto ma lo riprenderà perché Ancelotti è un grandissimo allenatore”.

Il mercato di gennaio: “Prima ci sono tante partite. Vedremo quello che succederà, ora pensiamo al campionato e alla coppa”.

Quasi fuori dall’Europa League un vantaggio per il campionato: “Non è un vantaggio poterci concentrare solo su quello, siamo anche stati sfortunati in Europa: come col Celtic, ci sono stati episodi che non sono dipesi da noi”.

Lotta Champions: “Ci sono tante squadre attrezzate, è normale che la classifica si sta delineando ma non siamo neanche a un terzo del campionato quindi è troppo presto per fare previsioni”.

Le ultime notizie sulla Lazio