Uno degli elementi migliori tra le fila della Lazio in questa stagione è stato sicuramente Francesco Acerbi. Il difensore ha offerto prestazioni al di sopra della media, scalando gerarchie anche in Nazionale. Il giocatore, infatti, aveva praticamente rubato il posto a Romagnoli ed era quasi certo della convocazione per gli Europei, prima che questi fossero rinviati al prossimo anno. Ora l’obiettivo resta il sogno scudetto. I biancocelesti sono secondi in classifica, a meno uno dalla Juventus capolista, con la ripresa del campionato prevista per la prima metà di giugno.

Così la Lazio in campo alla ripresa

Lazio, Acerbi e la ripresa degli allenamenti

Milik-Acerbi, Lazio-Napoli

La Lazio ha ripreso gli allenamenti di gruppo dopo il via libera arrivato ieri dal Comitato tecnico scientifico e dal Governo. Il 28 maggio ci sarà la riunione per stabilire la data della ripartenza del campionato, qualora la curva del contagio dovesse continuare a scendere. La data sul tavolo è quella del 13 giugno, in alternativa ci sarebbe quella del 20 giugno. Il centrale biancoceleste, Francesco Acerbi, ai microfoni di Lazio Style Radio, ha parlato della ripresa degli allenamenti:

“Il passaggio dagli allenamenti individuali a quelli collettivi è stato preso bene. Sarebbe stato impossibile poter giocare con l’intera squadra in quarantena in caso di un elemento positivo riscontrato nella rosa attraverso gli esami. Si vuole ricominciare, questo è positivo”.

Taglio stipendi

esultanza gol Immobile, Lazio-Cremonese

In casa Lazio si era parlato della questione relativa al taglio degli stipendi. In questi giorni, infatti, c’era stata un po’ di tensione dopo che il patron biancoceleste, Claudio Lotito, aveva proposto il taglio delle mensilità di marzo e aprile. Acerbi è tornato proprio su questo tema delicato:

“Nei giorni scorsi è andato in scena un semplice colloquio con il presidente dopo due mesi e mezzo che non ci vedevamo, Lotito ha salutato la squadra, è stata una chiacchierata in famiglia. Sono stati toccati tutti gli argomenti a 360°, dagli obiettivi stagionali agli stipendi, è stata una conversazione tra persone mature. Ho letto alcune notizie false, questo mi ha dato molto fastidio: le cose dello spogliatoio devono rimanere nello spogliatoio”.

Le ultime notizie sulla Lazio