In questi giorni in cui c’è stata anche la sosta per le Nazionali si è molto discusso del caso Cristiano Ronaldo in casa Juventus. Il fuoriclasse portoghese è stato sostituito contro il Milan al 55′ e il giocatore non si è fermato in panchina, andando direttamente negli spogliatoi e lasciando lo stadio prima del termine della partita. L’ex Real Madrid non era al top della forma ma con il Portogallo ha realizzato quattro reti in due partite. Proprio per questo motivo è finito nel mirino anche il tecnico bianconero, Maurizio Sarri, nonostante la scelte vincente di inserire al suo posto Paulo Dybala, match winner. Nelle ultime ore, però, ci ha pensato direttamente CR7 a spegnere tutti questi rumors.

Juventus, Ronaldo spegne le polemiche

esultanza gol Ronaldo, Juventus-Verona

Dopo gli impegni con la Nazionale portoghese è tornato a parlare il fuoriclasse della Juventus Cristiano Ronaldo. L’attaccante ha spento le polemiche degli ultimi giorni:

Condizione non al top: “Nelle ultime tre settimane sono stato limitato. Non ci sono state polemiche, è vero che non mi piace essere sostituito. Ho cercato di aiutare la Juventus anche giocando infortunato e sono stato sostituito. A nessuno piace, ma capisco, perché non stavo bene, dato che in queste due partite non ero al 100%. Quando si tratta di sacrificare me stesso, lo faccio perché so che c’è molto in palio”.

Problema fisico: “Non ho mai avuto grandi infortuni. Gioco 50 o 60 partite all’anno, ma una volta o l’altra può succedere qualche imprevisto. Quello che ho adesso è un dolore che non mi permette di dare il 100%”.

Avversari e Nazionale

gol annullato Ronaldo, Inter-Juventus

L’attaccante della Juventus ha parlato anche del duello scudetto con l’Inter:

“L’Inter sta facendo molta pressione sulla Juventus, sapevamo che se non avessimo vinto saremmo potuti scendere al secondo posto”.

Sul Portogallo: “Con il Portogallo dovevamo vincere queste due partite per centrare l’Europeo, altrimenti eravamo fuori”.

Polemica: “Sapete che non parlo molto con la stampa, ma dovete sempre tirare in mezzo uno tra me e l’allenatore per far polemica. Con la Juve abbiamo vinto e siamo primi, con la Nazionale ci siamo qualificati a Euro 2020. Ora posso pensare a tornare il prima possibile al 100%”.

Le ultime notizie sulla Juventus