Juventus-Napoli è stato sicuramente il big match della seconda giornata di campionato. Una partita spettacolare e piena di colpi di scena, con i bianconeri che dopo un’ora di gioco erano sul 3-0 e sembravano in pieno controllo della partita. Gli azzurri, però, non hanno mollato e sono riusciti ad arrivare sul 3-3, cadendo solo nel finale per l’autorete di Kalidou Koulibaly. Partita che ha dimostrato come entrambe le squadre potranno dire la loro in Italia e in Europa fino alla fine. Non sono mancati i gesti di grande sportività, a dimostrazione di una rivalità che deve nascere e finire sul campo.

Juventus-Napoli, Ronaldo e i complimenti a Lozano

Ronaldo-Koulibaly, Juventus-Napoli

Al termine di Juventus-Napoli si è parlato molto del gesto di Giorgio Chiellini, che in stampelle si è recato al centro del campo per rincuorare Kalidou Koulibaly, autore della sfortunata autorete che ha deciso il match. Una scena che ha fatto il giro del mondo, con il centrale bianconero infortunatosi proprio alla vigilia di questa gara. Ma non è stato l’unico gesto di grande sportività, visto che anche Cristiano Ronaldo è stato autore di un’altra azione passata inosservata. Il fuoriclasse portoghese, infatti, si è complimentato con Hirving Lozano nel momento in cui il messicano ha realizzato il suo primo gol in Italia, quello del momentaneo 3-2. A svelare il retroscena è stato proprio l’ex attaccante del Psv Eindhoven, intervistato ai microfoni della tv messicana, TUDN:

“Dopo il mio gol alla Juve, Ronaldo si è avvicinato a me per farmi i complimenti. Mi ha detto che ero il benvenuto in Italia. E’ stato qualcosa di molto bello perché lui è un giocatore spettacolare, la squadra ha giocato molto bene e abbiamo affrontato grandi giocatori oltre a lui”.

Ambientamento a Napoli

Hirving Lozano, nella sua intervista, ha parlato anche delle prime settimane da giocatore del Napoli e del suo gol all’esordio contro la Juventus. Queste le sue parole:

Gol al debutto: “Non faccio niente di particolare. Ho sempre il desiderio di giocare. Non avevo parlato col tecnico ma è stato molto bello che mi abbia fatto entrare nel secondo tempo in uno stadio spettacolare”.

Integrarsi in azzurro: “So di avere poco tempo, ma spero di riuscirci grazie a Dio e alla fiducia dell’allenatore. Il mio obiettivo è lavorare e imparare sia dai miei compagni che dal tecnico”.

Le ultime notizie sul Napoli

Le ultime notizie sulla Juventus